Widgets Magazine
06:44 16 Ottobre 2019
Bandiera russa a Sebastopoli, Crimea

Mosca risponde agli USA: nessun compromesso sulla Crimea

© Sputnik . Evgeny Biyatov
Politica
URL abbreviato
28802
Seguici su

La Russia non ha intenzione di intavolare qualsiasi tipo di trattativa rispetto al futuro della Crimea: il destino della penisola è stato determinato una volta per tutte.

Lo ha affermato Franz Klintsevich, vicepresidente della commissione Difesa e Sicurezza del Consiglio della Federazione, commentando la proposta di alcuni membri del Congresso degli Stati Uniti per legare la revoca delle sanzioni contro Mosca allo status della penisola.

Nel Congresso degli Stati Uniti è stata avanzata una proposta per rimuovere le "misure restrittive" contro la Russia, se Mosca accetterà di "restituire" la Crimea al controllo delle autorità ucraine.

"La proposta di "scambio" per la revoca delle sanzioni sulla Crimea, presentata nel Congresso degli Stati Uniti, è una sorta di classico, che mostra la visione della classe dirigente americana del resto del mondo", — ha osservato Klintsevich.

Qui si vede la fede nell'onnipotenza delle sanzioni, proprio perché sono americane, e la riluttanza nel capire che non sempre tutto può essere comprato e venduto, "e il desiderio di imbrogliare la controparte, offrendo di scambiare qualcosa che non ha prezzo con una presa di tabacco da fiuto", ha aggiunto.

"La nostra risposta a queste proposte può essere una sola. La Russia non ha intenzione di scendere a nessun tipo di compromesso relativamente al futuro della Crimea. Il suo destino è stato determinato una volta per tutte," — ha sottolineato Klintsevich.

Gli Stati Uniti accusano la Russia di "annessione della Crimea" e della "invasione militare in Ucraina orientale."

Mosca ha ripetutamente affermato che la Crimea è entrata a far parte della Federazione Russa a seguito di un referendum legittimo in base al diritto internazionale e di non essere coinvolta nei fatti in corso in Ucraina sud-orientale.

Correlati:

Imprenditori italiani romperanno il blocco delle sanzioni in Crimea: pronti 300 milioni €
Battaglione della morte al confine con la Crimea? “Kiev fa crescere rabbia cittadini”
Eurodeputati per la prima volta al Forum economico nella Crimea russa
Crimea, Russia accusa UE: ipocrita, ignora violazioni Kiev e non rispetta volontà popolare
UE esorta i Paesi dell'ONU ad introdurre sanzioni contro la Russia per la Crimea
“Investitori stranieri in Crimea nonostante le sanzioni”
Sondaggio: gli ucraini si rassegnano alla perdita della Crimea
“La Crimea ancora una volta ha mandato a quel paese Kiev”
Tags:
sanzioni antirusse, Diplomazia Internazionale, Politica Internazionale, Geopolitica, Congresso USA, Franz Klintsevich, Donbass, Crimea, USA, Russia
RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik