Widgets Magazine
20:05 17 Ottobre 2019
Dmitry Peskov

“Aut aut” del Cremlino sugli accordi di Minsk

© Sputnik . Sergey Guneev
Politica
URL abbreviato
6191
Seguici su

Non ci sono alternative agli accordi di Minsk: o si realizzano o una qualsiasi delle parti deve riconoscere la propria incapacità nell'implementarli, ha dichiarato il portavoce del presidente russo Dmitry Peskov.

"Per le elezioni nel Donbass, occorre implementare una serie di azioni, che sono chiaramente enunciate e sono state firmate dai rappresentanti dell'Ucraina, è tutto scritto negli accordi Minsk.

Non serve alcuna interpretazione, non servono nuove iniziative. Occorre attenersi al documento e alle sue disposizioni che, a parere di tutti i partecipanti al processo di Minsk, sono senza alternativa oppure una delle parti dovrebbe riconoscere la propria incapacità di rispettare le disposizioni pattuite," — RIA Novosti riporta la risposta di Peskov alla domanda sul possibile svolgimento delle elezioni nel Donbass.

In precedenza in un'intervista con la radio "Voice of America", il vice ministro degli Esteri dell'Ucraina Vadim Pristayko aveva detto che il governo era pronto a sviluppare una legge sulle elezioni da svolgere entro l'estate nei territori incontrollati del Donbass.

Correlati:

Kiev pronta ad elaborare una legge sulle elezioni nel Donbass
ONU, Washington e Londra bloccano dichiarazione della Russia sull'Ucraina
Ucraina, Hollande e Merkel invitano Poroshenko ad accelerare su accordi di Minsk
Donbass, filorussi accusano Kiev: cerca nuovo formato dei negoziati e rottura di Minsk
Tags:
Accordi di Minsk, Politica Internazionale, Cremlino, Vadim Pristayko, Dmitry Peskov, Donbass, Russia
RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik