18:25 23 Novembre 2020
Politica
URL abbreviato
12319
Seguici su

Le parti hanno espresso il loro impegno per gli accordi di Minsk ed hanno discusso il processo di normalizzazione politica in Ucraina. Inoltre nei colloqui hanno parlato della Siria e della lotta contro il terrorismo, così come è stata toccata la questione orientale della NATO.

Il cancelliere tedesco Angela Merkel ha dichiarato che nei colloqui con il presidente degli Stati Uniti Barack Obama è stata discussa la normalizzazione della crisi ucraina. Ha osservato che oggi in Ucraina la tregua non è ancora solida, ma gli Stati Uniti e la Germania compiranno sforzi comuni nel processo diplomatico.

"Ci atteniamo agli accordi di Minsk e nutriamo grandi speranze che saranno rapidamente realizzati. Compieremo sforzi comuni nei negoziati con Kiev, così come nei colloqui con la Russia", — ha detto la Merkel ai giornalisti dopo i colloqui con Obama ad Hannover.

Inoltre, secondo il cancelliere, con Obama ha discusso i temi della lotta contro il terrorismo, le questioni relative alla migrazione e alla lotta delle sue cause e la risoluzione pacifica dei conflitti.

"La parte centrale dei colloqui è stata dedicata alla Siria. Sosteniamo il processo politico, si dovrebbe continuare all'interno dei negoziati di Ginevra. Sono preoccupata che la tregua in questi giorni non è stata osservata, ad Aleppo ed in altre zone ci sono stati nuovi combattimenti", — ha detto il cancelliere.

Inoltre la Merkel ha chiarito che la Germania non ha fretta di allargare la sua partecipazione nella NATO. Ha risposto evasivamente ad una domanda sulla disponibilità della Germania di aumentare il proprio contingente militare nelle attività ai confini orientali dell'Alleanza Atlantica.

Secondo il cancelliere, il lavoro nel quadro della NATO e negli altri contesti internazionali è importante per la sicurezza internazionale e la Germania ne è ben consapevole.

Correlati:

Migliaia di tedeschi scesi in piazza per dire no ad accordo su libero scambio USA-UE
Obama vuole spingere la Germania a rafforzare fianco orientale della NATO
Stratfor mette in dubbio il "cammino europeo" dell'Ucraina
Renzi alla CNN: nessun legame tra terrorismo e immigrazione
Tags:
profughi, Migranti, Politica Internazionale, Terrorismo, Crisi dei migranti, NATO, Barack Obama, Angela Merkel, Russia, USA, Donbass, Siria, Aleppo, Germania
RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook