Widgets Magazine
20:08 23 Ottobre 2019
Bandiere di Ucraina e UE

Il decentramento dell'Ucraina costerà alla UE 97 milioni €

© REUTERS / Gleb Garanich
Politica
URL abbreviato
409
Seguici su

Il consiglio dei ministri ucraino ha firmato un accordo con l'Unione Europea per ricevere a fondo perduto 97 milioni di euro per le riforme sul decentramento del Paese.

Per Kiev ha firmato l'accordo il vice premier e ministro dello Sviluppo Regionale e delle Opere Pubbliche Gennady Zubko, per Bruxelles il capo del gruppo di sostegno dell'Ucraina nella Commissione Europea Peter Wagner, segnala RIA Novosti.

Si prevede che 90 milioni di euro saranno stanziati dall'Unione Europea, mentre 6 milioni € dalla Germania e 1 milione € dalla Polonia.

La bozza per le modifiche costituzionali per il decentramento dello Stato ucraino è stato votato dal Parlamento ucraino in prima lettura nel 2015. E' uno dei punti chiave degli accordi di Minsk per risolvere il conflitto nel Donbass. Nella parte del decentramento le modifiche includono un sistema a tre livelli di amministrazioni locali.

Correlati:

L’UE è pronta a concedere all’Ucraina la seconda tranche di aiuti
Ucraina: investitori stranieri in fuga
“L'Occidente accerchia la Russia. L'Ucraina è la sua base principale”
USA stanzieranno 50 milioni $ all'Ucraina per aiuti alla Guardia Nazionale
Accordo Ue-Ucraina, l'Olanda dice no
Tags:
Accordi di Minsk, Finanze, Diplomazia Internazionale, Politica Internazionale, riforme, governo, Commissione Europea, Unione Europea, Gennady Zubko, Peter Wagner, Polonia, Germania, Donbass, UE
RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik