05:37 10 Luglio 2020
Politica
URL abbreviato
8231
Seguici su

Kiev aveva già due volte chiesto di rinviare l'udienza del processo all'Alta Corte di Londra sul rimborso del debito russo di 3 miliardi di dollari: Mosca aveva dato il suo consenso la prima volta, ma non intende farlo di nuovo, ha dichiarato il vice ministro delle Finanze russo Sergey Storchak.

"La prima volta abbiamo deciso di rinviare l'udienza, lo aveva chiesto l'Ucraina, le siamo andati incontro. Non abbiamo dato il consenso la seconda volta. Deve stabilirlo il tribunale,"- ha detto Storchak, segnala RIA Novosti.

Lo scorso 12 aprile il Parlamento dell'Ucraina aveva votato una moratoria a tempo indeterminato sul rimborso del prestito concesso dalla Russia a Kiev nel dicembre 2013.

Il ministero delle Finanze ucraino aveva accolto con favore il voto del Parlamento ed aveva parlato di tentativi per negoziare con Mosca la ristrutturazione del debito. In caso di raggiungimento di un accordo, la moratoria sul rimborso del prestito sarebbe decaduta.

Il 17 febbraio il ministero delle Finanze della Russia aveva avviato una vertenza contro l'Ucraina presso l'Alta Corte di Londra per recuperare da Kiev il prestito obbligazionario di di 3,075 miliardi di dollari. Le udienze del processo potrebbero iniziare già questa primavera.

Correlati:

Nuova tranche del FMI per l'Ucraina dipende dal pagamento debito alla Russia
A Londra la Russia ha presentato esposto vs Kiev su debito non saldato da 3 miliardi $
Kiev vuole risparmiare oltre 2,5 miliardi $ grazie a ristrutturazione del debito
Tags:
Finanze, Giustizia, Conseguenze default, Debito dell'Ucraina, Default, Sergey Storchak
RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook