21:21 21 Settembre 2020
Politica
URL abbreviato
819
Seguici su

Ankara non voleva abbattere l'aereo russo ed ha espresso le condoglianze al livello più alto, ha affermato il ministro degli Esteri turco Mevlut Cavusoglu. Secondo il capo della diplomazia di Ankara, deve fare i passi per migliorare i rapporti tra i due Paesi la Russia, non la Turchia che ha abbattuto l'Su-24.

Il ministro degli Esteri turco Mevlut Cavusoglu ha affermato che le relazioni russo-turche hanno avuto una svolta positiva.

Le relazioni tra la Russia e la Turchia sono entrate in crisi dopo che il 24 novembre scorso un caccia turco F-16 ha abbattuto in Siria il bombardiere russo Su-24. Il presidente russo Vladimir Putin aveva definito l'episodio "una pugnalata alla schiena" dai complici dei terroristi ed aveva firmato un decreto sulle misure per garantire la sicurezza nazionale e le sanzioni contro la Turchia.

"Nella prima fase dopo l'abbattimento dell'aereo la parte russa ha agito emotivamente, ma al momento le azioni di Mosca sono diventate più consapevoli. E' indice di un cambiamento positivo. Non volevamo abbattere l'aereo russo, ma ci sono delle condizioni per la difesa dello spazio aereo. Dopo l'incidente abbiamo espresso il nostro rammarico e cordoglio al massimo livello. Se la Russia farà dei passi, le relazioni torneranno normali", — Cavusoglu ha detto al canale televisivo "A Haber".

Il ministro ha osservato che l'inchiesta giudiziaria prosegue contro il cittadino turco Alparslan Celik, che ha rivendicato l'omicidio del pilota russo Oleg Peshkov e arrestato in Turchia con l'accusa di possesso illegale di armi.

"Il procedimento continuerà in conformità con la legislazione turca, in base alle prove e al lavoro dei pubblici ministeri e dei tribunali, non su richiesta della Russia," — Davutoglu ha detto, commentando la possibilità di estradare in Russia Celik se Mosca avanzerà una richiesta.

Secondo Cavusoglu, dopo l'incidente in Siria le azioni di Mosca contro la Turchia, sia contro gli imprenditori che studenti, sono "ben lungi dall'essere universalmente accettate."

"Nonostante tutto, la Turchia è l'unico Paese della NATO che non appoggia le sanzioni contro la Russia. Mosca dovrebbe tenerne conto," — ha aggiunto Cavusoglu.

Correlati:

“State attenti: la Turchia sta inviando i terroristi in Europa”
Russia ha presentato al Consiglio di Sicurezza ONU dati su forniture armi Turchia al Daesh
Cremlino: da Turchia nessun accenno su colpevolezza per l'abbattimento del jet in Siria
Mosca invia lettera all’ONU riguardo l’operazione della Turchia contro i curdi
Arrestato l'assassino di Oleg Peshkov, pilota del Su-24 abbattuto
Tags:
Mevlüt Çavuşoğlu, Geopolitica, Diplomazia Internazionale, Politica Internazionale, Abbattimento caccia russo Su-24, jet abbattuto in Siria, Abbattimento jet russo, NATO, Alparslan Çelik, Russia, Turchia
RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook