23:07 18 Settembre 2020
Politica
URL abbreviato
2019
Seguici su

Intervenendo davanti le forze dell'ordine ad Ankara, il presidente turco Erdogan ha accusato Bruxelles di non rispettare le promesse sull'accordo relativo ai profughi ed ha minacciato il ritiro della Turchia dal documento.

"Con i nostri fondi manteniamo quasi 3 milioni di persone (profughi siriani). Non c'è ancora nulla di quello che ci ha promesso l'Europa. Se l'UE non rispetterà le sue promesse, allora anche la Turchia non si atterrà all'accordo. I Paesi che sono superiori a noi in termini economici non hanno mostrato la stessa superiorità umanamente", — Erdogan ha detto, segnala "RIA Novosti".

Ha aggiunto che in base all'accordo in materia di immigrazione tra la Turchia e l'Unione Europea Bruxelles dovrebbe stanziare 6 miliardi di euro alla Turchia per l'accoglienza dei profughi siriani.

I leader dei Paesi membri dell'Unione Europea e il premier della Turchia Ahmet Davutoglu il 18 marzo avevano firmato un accordo per espellere tutti i clandestini che erano arrivati in Grecia attraverso la Turchia in cambio dell'esenzione dal visto per i cittadini turchi, 3 miliardi di euro e il trasferimento in Europa dei profughi siriani.

Correlati:

Schulz contro Erdogan. Inaccettabile oltraggio alla democrazia tedesca
Turchia: ministero Esteri convoca ambasciatore tedesco per satira su Erdogan
“Paesi della UE in ginocchio davanti ad Erdogan”
Per il Guardian “Erdogan umilia la UE e resta impunito”
“Il vertice UE-Turchia celebra la morte dei valori dell'Europa”
Tags:
Migranti, profughi, Immigrazione, Crisi dei migranti, Unione Europea, Recep Erdogan, Turchia, UE
RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook