18:25 04 Luglio 2020
Politica
URL abbreviato
415
Seguici su

Dopo gli attentati delle scorse ore, continua a crescere la tensione nella capitale irachena. Questa mattina i sostenitori dell'Imam sciita Moqtada al Sadr sono nuovamente scesi in piazza per chiedere le dimissioni del premier Haider al Abadi reo, secondo i suoi detrattori, di non aver ancora attuato le riforme annunciate.

Baghdad è nuovamente nel caos. Mentre si attende l'annuncio del nuovo governo tecnico da parte del premier Haider al Abadi, centinaia di persone sono scese in piazza per manifestare contro il capo dell'Esecutivo e chiederne le dimissioni. Al centro delle proteste, promosse dai fedelissimi dell'imam sciita Moqtada al Sadr, c'è in sintesi la mancata approvazione delle riforme anticorruzione che, nelle intenzioni dei sostenitori dell'imam, potrebbero porre un argine al malcostume dilagante all'interno degli apparati governativi con conseguenti e rilevanti tagli agli sprechi (come scorte, auto blindate ed emolumenti ritenuti impropri).

I detrattori del premier hanno bloccato il centro cittadino (le proteste sono iniziate circa due settimane fa), nell'ormai nota Zona verde (dove hanno sede i principali palazzi di governo e le rappresentanze diplomatiche straniere), per chiedere alla Camera dei Rappresentanti — ovvero il Parlamento iracheno — di dare il via alla procedure di impeachment contro il premier.

A causa delle crescenti tensioni nella Capitale, l'esercito iracheno è stato fatto smobilitare da Falluja (dove si trovava impegnato a fronteggiare le milizie di Daesh), per essere rischierato a Baghdad e arginare eventuali disordini.

Lo scorso febbraio al Abadi aveva promesso di essere intenzionato a sostituire, a stretto giro, i ministri del suo governo con tecnici esterni non affiliati ai partiti con l'obiettivo di contrastare la crisi economica, realizzare le riforme e, dunque, contrastare la corruzione. La Camera dei Rappresentanti aveva dato tempo fino ad oggi, 31 marzo, per realizzare il rimpasto di governo, pena la sfiducia del premier.

Correlati:

Il premier iracheno Abadi potrebbe chiedere aiuto alla Russia
Iraq, Parlamento approva primo pacchetto di riforme di al-Abadi
Tags:
Proteste, premier Haider al Abadi, Iraq
RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook