18:16 19 Ottobre 2018
Donald Trump

Per Trump “un'idiozia” combattere contemporaneamente contro il Daesh e Assad

© REUTERS / Brendan McDermid
Politica
URL abbreviato
8332

Per gli Stati Uniti lo “Stato Islamico” è un problema molto più grande di Assad, ritiene Trump. Il canditato repubblicano alla Casa Bianca è convinto che per lottare efficacemente contro il "Daesh" serva toglierli l'accesso alle risorse petrolifere.

Combattere contemporaneamente contro il Daesh e il presidente siriano Bashar Assad è un'idiozia, in quanto i terroristi islamici sono un problema molto più grande del capo di Stato siriano, ha dichiarato il miliardario Donald Trump, candidato repubblicano alla Casa Bianca.

"Penso che l'idea di combattere contemporaneamente contro Assad e lo "Stato Islamico" sia una follia e un'idiozia. Loro combattono tra di loro, ma noi lottiamo contro entrambi," — ha rilevato Trump in un'intervista pubblicata dal "New York Times".

A suo parere, "lo "Stato Islamico" è per gli Stati Uniti un problema molto più di Assad". "Non sto dicendo che Assad sia un uomo buono, perché non è così, ma la nostra minaccia più grande non è Assad, ma lo "Stato Islamico"," — ha detto Trump.

L'uomo d'affari è convinto che la strategia basilare per la lotta contro il Daesh consista nel bloccare l'accesso al petrolio ai fondamentalisti.

"Lo dico da anni: toglieteli il petrolio. Ma hanno ancora accesso", — ha detto.

Correlati:

Trump: Ripensare il rapporto con la Nato
Usa 2016, Hillary Clinton: Leader mondiali vogliono che Trump perda
Trump su Putin: “è un leader forte”
Per ex direttore CIA “rivolta nell'esercito” se Trump diventerà presidente
L’ostilità verso i musulmani ha aiutato Trump a vincere le primarie
La Russia può essere alleata degli USA? Lite tra Trump e Jeb Bush durante dibattito tv
Tags:
ISIS, Terrorismo, Geopolitica, Politica Internazionale, Difesa, Sicurezza, Donald Trump, Bashar al-Assad, Siria, USA
RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik