17:24 18 Dicembre 2017
Roma+ 10°C
Mosca0°C
    Profughi siriani provenienti dalla Turchia

    Leader della UE approvano l'accordo di immigrazione con la Turchia

    © AP Photo/ Santi Palacios
    Politica
    URL abbreviato
    914

    Bruxelles si piega alle richieste di Ankara: clandestini in uscita dall'Europa rimpiazzati dai profughi accolti in Turchia, stanziamento di fondi, abolizione dei visti per i cittadini turchi entro la fine di giugno e l'apertura di nuovi capitoli sui negoziati per l'adesione della Turchia nell'Unione Europea.

    L'Unione Europea e la Turchia hanno raggiunto al vertice di Bruxelles un accordo sulla limitazione dei flussi migratori. Lo ha annunciato il primo ministro finlandese Juha Sipilä.

    "L'accordo è stato raggiunto", — ha detto.

    In precedenza aveva rivelato il raggiungimento dell'intesa ai giornalisti una fonte europea a margine del vertice. Secondo la fonte, l'accordo entrerà in vigore già a partire dal 20 marzo. "La bozza finale dell'accordo implica che l'inizio della sua attuazione nella notte tra il 20 e il 21 marzo", — ha detto.

    Inoltre, secondo il diplomatico, la UE e la Turchia hanno deciso di aprire un capitolo nel processo di negoziazione in merito all'adesione di Ankara.

    "Entro la fine di giugno dovrebbe essere aperto il 33° capitolo sul bilancio", — ha detto.

    Secondo l'accordo, tutti i clandestini che sono arrivati in Europa attraverso la Turchia devono essere espulsi e rimandati indietro, mentre l'Unione Europea per ogni espulsione accoglierà un profugo che si trova in Turchia. Inoltre la Turchia riceverà risorse finanziarie per l'accoglienza dei rifugiati, nonché l'abolizione dei visti per i suoi cittadini entro la fine di giugno e l'apertura di nuovi capitoli sui negoziati per l'adesione della Turchia nell'Unione Europea.

    Tags:
    migranti, profughi, Immigrazione, Crisi dei migranti, Unione Europea, Turchia, UE
    RegolamentoDiscussione
    Commenta via FacebookCommenta via Sputnik