15:45 19 Ottobre 2018
Vista sul Cremlino di Mosca

Il Cremlino commenta l'appello della UE all'ONU per le sanzioni contro la Russia

© Sputnik . Alexander Vilf
Politica
URL abbreviato
35762

Il Cremlino ha commentato l'appello dei Paesi membri della UE alle Nazioni Unite per adottare misure restrittive nei confronti di Mosca a seguito della riunificazione della Crimea con la Russia.

L'addetto stampa del presidente russo Dmitry Peskov ha sottolineato che Crimea appartiene alla Federazione Russa e Mosca non ha intenzione di discutere o trattare le sue regioni.

Inoltre Peskov ha esortato tutti al "rispetto assoluto" nel giudicare la volontà degli abitanti della Crimea espressa 2 anni fa col referendum.

"La Crimea non è oggetto di discussione, e in questo caso, ovviamente, non è una questione che può essere trattata o discussa tramite contatti internazionali", — ha detto il portavoce di Vladimir Putin, segnala RIA Novosti.

Nel referendum del 16 marzo 2014 la maggior parte degli abitanti della penisola ha votato a favore della riunificazione con la Russia.

Correlati:

UE esorta i Paesi dell'ONU ad introdurre sanzioni contro la Russia per la Crimea
Putin: Occidente non ha diritto di imporre agli altri Paesi la sua idea di democrazia
Tags:
Cremlino, Politica Internazionale, Diplomazia Internazionale, sanzioni antirusse, ONU, Unione Europea, Federica Mogherini, Dmitry Peskov, UE, Crimea, Russia
RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik