18:14 04 Giugno 2020
Politica
URL abbreviato
17130
Seguici su

La transizione politica del Paese inizierà solo dopo che Bashar Assad lascerà la presidenza, in presenza dell'attuale regime è impossibile, afferma convinto il capo della delegazione dell'opposizione siriana filo-saudita.

Il capo negoziatore della delegazione dell'opposizione siriana Mohammad Alloush ha dichiarato che il periodo di transizione in Siria può cominciare solo con le dimissioni o la morte del presidente Bashar Assad, riporta l'agenzia "Reuters".

"Crediamo che il periodo di transizione inizierà con l'allontanamento dal potere di Assad o la sua morte," — ha detto Alloush a Ginevra, dove è giunto per partecipare ai colloqui indiretti di pace tra le parti siriane in conflitto.

"Non esiste alcun modo per iniziare un periodo di transizione con l'esistenza di questo regime e la presidenza della sua guida," — ha detto Alloush, rappresentante del gruppo islamista salafita "Jaish al-Islam" (Brigata dell'Islam).

Lunedì 14 marzo a Ginevra riprenderanno a pieno ritmo e al completo i negoziati tra le parti siriane sotto l'egida delle Nazioni Unite. Si parlerà del nuovo governo, della nuova Costituzione e delle successive elezioni parlamentari e presidenziali.

In precedenza l'inviato speciale del segretario generale delle Nazioni Unite per la Siria Staffan de Mistura ha affermato che non esiste un piano alternativo per risolvere la crisi in Siria se falliranno i negoziati di pace.

Correlati:

Leader dell'opposizione siriana chiedono aiuto e difesa alla Russia vs Daesh
Siria: l’opposizione vuole una nuova Costituzione
Ex inviato speciale ONU Brahimi sulla Siria: l'Occidente doveva ascoltare la Russia
Tags:
Politica Internazionale, Diplomazia Internazionale, Opposizione, negoziati intrasiriani, Jaish al-Islam, Mohammed Alloush, Bashar al-Assad, Siria
RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook