04:06 21 Ottobre 2018
Esplosione in Libia

Libia, secondo l’Onu anche aziende Usa coinvolte in violazione embargo armi

© REUTERS / Goran Tomasevic
Politica
URL abbreviato
353

Implicati anche Emirati Arabi Uniti, Egitto e Turchia, una società ucraina e un intermediario italiano secondo quanto rivela il Wall Street Journal

Il Consiglio di Sicurezza delle Nazioni Unite deciderà che azioni intraprendere contro gli Stati membri dell'Onu che hanno violato l'embargo internazionale sulle armi contro la Libia solo dopo aver valutato il nuovo rapporto sulle violazioni.

 

Armi e esplosivi
© AP Photo /
Armi e esplosivi

È quanto rivela il Wall Street Journal precisando che il documento, presentato a gennaio, dovrebbe essere reso pubblico a breve.

Gli investigatori delle Nazioni Unite affermano, infatti, che l'embargo è stato rotto da due società Usa nel 2011, dagli Emirati arabi Uniti, Egitto e Turchia nel 2014 e 2015. Inoltre, sarebbero coinvolte anche una società ucraina e un intermediario italiano.

Il Consiglio di Sicurezza delle Nazioni Unite aveva imposto un embargo sulle armi alla Libia nel 2011, durante la rivoluzione primavera araba.

Correlati:

Libia. Perché siamo così stupidi, noi furbissimi?
Libia, droni Usa partiranno da base italiana
Libia, al Sarraj ci riprova: pronta squadra di governo
Tags:
Armi, violazioni, embargo, Wall Street Journal, Consiglio di Sicurezza, ONU, Italia, Emirati Arabi Uniti, USA, Turchia, Egitto, Libia
RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik