04:00 05 Agosto 2020
Politica
URL abbreviato
671
Seguici su

Ancora tensioni sull'asse Tel Aviv-Washington: il primo ministro israeliano cancella visita programmata per il prossimo 18 marzo. Le due “versioni ufficiali” contrastanti.

La reazione della Casa Bianca alla notizia della cancellazione della visita di Netanyahu a Washington è stata definita dai media americani "sorpresa". A colpire maggiormente l'amministrazione Obama sembra sia stata la scelta del mezzo per comunicare l'annullamento del viaggio ufficiale, previsto per il prossimo 18 marzo. Netanyahu infatti ha comunicato il suo forfait nel corso di un intervento televisivo.

La decisione, secondo la ricostruzione offerta da parte israeliana, sarebbe scaturita dopo avere appreso che a margine dell'intervento di Netanyahu all'Aipac (la pù grande associazione israelo-americana in Usa) il premier israeliano non avrebbe potuto incontrare il presidente americano Barack Obama, in partenza per Cuba.

"Siamo stati sorpresi di aver appreso innanzitutto attraverso i media che il primo ministro invece di accettare il nostro invito ha optato per la cancellazione della visita — ha lamentato Ned Price, portavoce del National Security Council — le informazioni secondo cui non siamo stati in grado di venire incontro all'agenda del primo ministro sono false".

 

 

Correlati:

Netanyahu duro con Obama su intesa sul nucleare iraniano: “minaccia l'esistenza di Israele”
Netanyahu a Congresso USA: Iran minaccia globale
Netanyahu blinda Gerusalemme
Netanyahu shock: Hitler voleva espulsione, non sterminio ebrei
Tags:
Visita cancellata, Visita, Barack Obama, Benjamin Netanyahu, USA, Israele
RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook