01:10 21 Ottobre 2018
Manifestazione europeista in Ucraina (foto d'archivio)

Ucraina, “Poroshenko e Yatsenyuk devono ammettere di aver mentito sulla UE”

© Sputnik . Pyotr Zadorozhnyi
Politica
URL abbreviato
7374

Tutte le promesse delle autorità ucraine in merito al "sogno europeo" sono irrealizzabili. Tuttavia il presidente e il capo del governo non ammettono che nella UE non vogliono vedere l'Ucraina, ritiene l'ex premier Mykola Azarov.

L'Unione Europea non ha cambiato il suo atteggiamento nei confronti dell'Ucraina nel corso degli ultimi 15 anni ed ancora non vuole vederla in Europa, ma le attuali autorità ucraine stanno cercando ostinatamente cercando di convincere i cittadini del contrario, ha affermato l'ex primo ministro ucraino Mykola Azarov.

Secondo l'ex capo del governo dell'Ucraina, da più di un decennio le autorità del Paese hanno sollevato la questione della possibile adesione nella UE negli incontri bilaterali e nei vertici internazionali, ma hanno sempre ricevuto un "categorico no": a differenza delle attuali autorità raccontavano esplicitamente agli ucraini la posizione europea.

Recentemente il presidente della Commissione Europea Jean-Claude Juncker ha dichiarato testualmente che per almeno 25 anni l'Ucraina non entrerà nella UE: è l'ennesima prova che le autorità ucraine stanno elargendo vuote promesse al popolo, ritiene Mykola Azarov.

"Perché ora Poroshenko, Yatsenyuk e Tombinski, l'ambasciatore della UE a Kiev, non intervengono in pubblico per confutare le parole del presidente della Commissione Europea, o ammettono di aver mentito a Maidan e in televisione. Perchè non ammettono che Azarov "non ha rubato al popolo ucraino il loro sogno" per il semplice motivo che non era un sogno, ma un bluff per portare la gente a Maidan," — afferma sarcasticamente l'ex primo ministro.

Contemporaneamente l'Ucraina rischia di non ottenere il consenso in Europa sull'adeguatezza dell'accordi di associazione tra Kiev e la UE. In Olanda, dove si svolgerà in merito un referendum, la maggioranza dei cittadini non supporta l'intesa.

Correlati:

Ucraina, dopo uscita Yatsenyuk potrebbe diventare premier ex ministro polacco
Azarov: Poroshenko e Yatsenyuk hanno devastato l’Ucraina
Nuova tranche del FMI per l'Ucraina dipende dal pagamento debito alla Russia
Kiev preoccupata dal referendum in Olanda su associazione Ucraina-UE
Svenska Dagbladet: Occidente stufo del caos in Ucraina
Tags:
Petro Poroshenko, Politica Internazionale, Maidan, Commissione Europea, Unione Europea, Jean-Claude Juncker, Arseniy Yatsenyuk, Mykola Azarov, UE
RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik