01:01 25 Febbraio 2018
Roma+ 9°C
Mosca-14°C
    Made in Italy giornali

    Le prime pagine italiane del 7 marzo

    © Fotolia/ lorenzot81
    Politica
    URL abbreviato
    0 0 0

    I risultati delle primarie per scegliere i candidati del Partito Democratico per le prossime elezioni comunali e la liberazione dei due ostaggi italiani in Libia sono le due notizie principali sui quotidiani in edicola in questo inizio settimana.

    "Sette mesi di fame e paura": apre così il Corriere della Sera, con un estratto delle prime dichiarazioni dei due tecnici della Bonatti liberati in Libia pochi giorni fa.

    "Primarie PD, vince Giachetti a Roma. Affluenza in calo" è invece la scelta de la Repubblica, che riferisce sui principali risultati nelle città italiane chiamate a scegliere il candidato per il Partito Democratico alle prossime comunali.

    "In Libia otto mesi di inferno": ancora le parole di Filippo Calcagno e Gino Pollicardo riferite ai pm italiani al loro rientro su La Stampa. "Calci e fame — si legge nel catenaccio — poi siamo riusciti a fuggire".

    Sulle primarie del PD titolano poi molti altri quotidiani. A partire da l'Unità, storico quotidiano della sinistra italiana, che titola "Buona la prima". Sullo stesso tema il Messaggero, che da notizia della scelta degli elettori PD romani: "Vince Giachetti, pochi al voto".

    Su Il Fatto Quotidiano il dato della scarsa affluenza nella capitale è messo ironicamente in evidenza nel titolo di apertura: "Non votano neanche i cinesi". 

    Correlati:

    Primarie Usa, il GOP schiera Romney contro Trump
    Primarie Usa, i repubblicani contro Trump
    Tags:
    Elezioni primarie, PD, Libia, Italia
    RegolamentoDiscussione
    Commenta via FacebookCommenta via Sputnik