11:30 24 Ottobre 2020
Politica
URL abbreviato
1112
Seguici su

L'ufficio dell'Alto Commissario delle Nazioni Unite per i diritti umani pretende da Kiev un'indagine sulle accuse di violazioni dei diritti umani che sono stati commesse durante il blocco della Crimea.

Viene affermato nel rapporto №13 dell'ONU pubblicato oggi sulla situazione dei diritti umani e delle libertà in Ucraina. Il documento copre gli eventi in Ucraina nel periodo compreso tra il 16 novembre 2015 e il 15 febbraio 2016, segnala RIA Novosti.

Alle autorità ucraine si raccomanda "di condurre indagini sulle accuse di violazioni dei diritti umani durante il "blocco civile" e di "arrestare i responsabili."

In precedenza era stato riferito che il danno accusato dall'interruzione delle forniture elettriche da parte delle imprese della Crimea aveva superato 1,1 miliardi di rubli (oltre 10 milioni di euro). Era stato segnalato dalla Procura della penisola.

A seguito delle azioni degli ultranazionalisti ucraini e dei tartari della Crimea radicali alla fine dello scorso autunno per poche settimane la penisola ha affrontato una carenza di elettricità.

La Crimea è diventata nuovamente una regione russa a margine del referendum del marzo 2014, organizzato in risposta al colpo di stato in Ucraina a seguito del quale sono saliti al potere politici e simpatizzanti dei movimenti nazionalisti, comprese le forze russofobiche.

Correlati:

Sondaggio: gli ucraini si rassegnano alla perdita della Crimea
Ucraina, Mar Nero: Poroshenko ordina di rafforzare l'esercito al confine con la Crimea
Crimea, Russia: La questione non esiste, perciò è impossibile discuterne
Da oggi sospesi legami commerciali tra Ucraina e Crimea, eccezioni a beneficio di Kiev
Crimea è Ucraina? Cittadini dicono no a richiesta di Kiev per forniture elettriche
“La Crimea ancora una volta ha mandato a quel paese Kiev”
Tags:
Tatari di Crimea, Diritti Umani, Politica Internazionale, Giustizia, Blocco forniture alla Crimea, ONU, Crimea, Russia
RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook