12:25 29 Novembre 2020
Politica
URL abbreviato
33511
Seguici su

Mosca non cerca lo scontro né con gli Stati Uniti né con l'Unione Europea né con la NATO, ha dichiarato il ministro degli Esteri russo Sergey Lavrov.

Lo ha scritto nel suo articolo "La prospettiva storica della politica estera russa" per la rivista "Russia nella politica globale".

Secondo Lavrov, la Russia, al contrario, è aperta alla più ampia cooperazione possibile con i partner occidentali.

"Ripeto: non cerchiamo lo scontro né con gli Stati Uniti, né con l'Unione Europea né con la NATO. Al contrario la Russia è aperta alla più ampia cooperazione possibile con i partner occidentali. Noi continuiamo a credere che il modo migliore per garantire che gli interessi dei popoli che vivono nel continente europeo sia la formazione di uno spazio economico e umanitario comune, che si estende dall'Atlantico al Pacifico, in modo che la neonata Unione Economica Eurasiatica possa fungere da ponte d'integrazione tra l'Europa e la regione Asiatico-Pacifica," — si afferma nell'articolo.

Allo stesso tempo Lavrov ha ricordato le parole di Henry Kissinger il quale, parlando a Mosca, ha detto che "la Russia dovrebbe essere vista come un elemento chiave per qualsiasi equilibrio globale, piuttosto che come minaccia per gli Stati Uniti."

Correlati:

“USA criticano le azioni della Russia in Siria per compiacere la Turchia”
Russia-Usa, Cremlino: Putin incontrerà Kissinger a Mosca
Breedlove shock: se necessario USA pronti a guerra e vittoria con Russia in Europa
NATO avverte Turchia: no a sostegno incondizionato in caso di guerra con Russia
Tags:
Unione economica euroasiatica, Geopolitica, Politica Internazionale, Diplomazia Internazionale, Occidente, Unione Europea, NATO, Sergej Lavrov, Asia-Pacifico, UE, USA, Russia
RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook