Widgets Magazine
22:04 17 Settembre 2019
Maria Zakharova

La Russia spera che non ci sia alcuna provocazione durante la tregua in Siria

© Sputnik . Anton Denisov
Politica
URL abbreviato
12210
Seguici su

La Federazione Russa ritiene importante non interrompere il lavoro sull'implementazione della dichiarazione congiunta in merito alla tregua in Siria; Mosca spera che non ci saranno provocazioni, ha dichiarato la portavoce del ministero degli Esteri Maria Zakharova.

"Penso che sia importante non far saltare questo lavoro collettivo che, sottolineo ancora una volta, è appena iniziato. Ci basiamo sul fatto che non ci siano azioni provocatorie, ma non sono poche, ogni volta vediamo che quando parte un meccanismo, purtroppo, si susseguono provocazioni l'una dietro l'altra, ci auguriamo che nessuna provocazione rompa questo processo", — ha detto in una conferenza stampa oggi la Zakharova, segnala "RIA Novosti".

Lunedì scorso la Russia e gli Stati Uniti hanno concordato di introdurre una tregua in Siria a partire dal 27 febbraio tra le forze di Damasco e l'opposizione, tuttavia il cessate il fuoco non si applicherà contro il Daesh, Al-Nusra e le formazioni considerate terroristiche dall'ONU.

Correlati:

Russia, Lavrov sicuro: non c'è e non ci sarà nessun piano B sulla Siria
Lavrov: da USA e suoi alleati appelli per la guerra piuttosto che per la pace in Siria
Siria, Lavrov a Kerry: provocazioni turche “inaccettabili”
La Turchia mette le mani avanti sulla tregua in Siria
Tags:
Politica Internazionale, Tregua, Diplomazia Internazionale, Il Ministero degli Esteri della Russia, Maria Zakharova, Siria, USA, Russia
RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik