04:07 20 Agosto 2017
Roma+ 24°C
Mosca+ 18°C
    Piazza Maidan, Kiev

    Svenska Dagbladet: Occidente stufo del caos in Ucraina

    © Sputnik. Vitaliy Belousov
    Politica
    URL abbreviato
    131657272

    Se l'Ucraina non inizierà a combattere seriamente contro la corruzione, rischia di rimanere senza i soldi e gli aiuti dell'Occidente, la cui fiducia potrebbe presto svanire completamente, scrive il giornale svedese.

    I leader occidentali sostenitori dell'Ucraina sono oramai esausti del caos che regna a Kiev, scrive "Svenska Dagbladet".

    Il Paese non reclama nuove iniezioni di liquidità, mentre il Fondo Monetario Internazionale, infelice di come si sta evolvendo la situazione, ha minacciato di bloccare la prossima tranche di prestiti a Kiev. Allo stesso tempo l'economia ucraina è sull'orlo del baratro.

    "Senza una decisa lotta contro la corruzione che esiste a vari livelli della società, la credibilità dell'Unione Europea potrebbe presto svanire completamente", — si legge nell'articolo.

    La scorsa settimana il presidente ucraino Petr Poroshenko aveva chiesto un "azzeramento completo" del governo. Il giornale svedese ha osservato che questo è il secondo caso della storia post-sovietica ucraina in cui il presidente cerca di sbarazzarsi del governo che è salito al potere dopo le proteste.

    Nel 2005 l'Ucraina si era trovata nella stessa situazione, in balia dello scontro tra il presidente Viktor Yushchenko e il primo ministro Yulia Tymoshenko, che aveva portato ad un aumento della corruzione nel Paese.

    Correlati:

    Crisi Ucraina: Colloquio telefonico tra Joe Biden e Poroshenko
    Ucraina, ricatto da ministro: informazioni che tolgono sostegno FMI e Occidente a Kiev
    “La strategia USA ha portato l'Ucraina al fallimento politico”
    Olanda pronta ad accettare bocciatura dell'accordo di associazione tra UE e Ucraina
    Danimarca avverte Kiev: senza riforme difficile mantenere le sanzioni vs Russia
    Tags:
    politica interna, Geopolitica, Politica Internazionale, corruzione, Cooperazione, Finanze, Occidente, riforme, governo, Fondo Monetario Internazionale, FMI, Yulia Tymoshenko, Viktor Yushchenko, Petr Poroshenko, UE
    RegolamentoDiscussione
    Commenta via FacebookCommenta via Sputnik