07:01 24 Agosto 2017
Roma+ 17°C
Mosca+ 15°C
    Combattenti curdi

    Siria, i curdi: Circa duemila combattenti islamici sono arrivati ad Azaz dalla Turchia

    © Sputnik. Andrey Stenin
    Politica
    URL abbreviato
    82492034

    Siria, i curdi: Circa duemila combattenti islamici sono arrivati ad Azaz dalla Turchia

    Circa duemila combattenti islamici sono entrati nella città nord occidentale siriana di Azaz dalla Turchia, per evitare l'assedio delle forze curde.

    Lo ha annunciato il capo della Rappresentanza curda a Mosca, Rodi Osman, all'agenzia RIA Novosti.

    "Nei giorni scorsi — ha spiegato —, circa duemila combattenti appartenenti a Sultan Murad (la branca di Aleppo delle Brigate siriane turkmene), ad Ahrar ash-Sham e al Fronte al-Nusra sono arrivate ad Azaz dalla Turchia".

    I leader di Ankara avevano ripetutamente sottolineato che non avrebbero permesso alle forze curde ci conquistare Azaz per collegare tra loro le altre zone siriane occidentali controllate.

    Osman, il quale ha affermato che lo schieramento in massa è stato effettuato per prevenire questa ipotesi, ha sottolineato che sarebbe "naive" se la leadership turca fosse all'oscuro della mossa.

    Le forze di Ankara hanno cominciato a bombardare le posizioni controllate dalle Unità di protezione del popolo curdo (Ypg)ad Aleppo il 13 febbraio. Ankara ritiene che l'Ypg e il Pyd siano collegate al Partito dei lavoratori curdo (Pkk) e recentemente hanno cominciato a fare pressione sugli Usa affinché riconoscano le formazioni come organizzazioni terroristiche.

     

    Correlati:

    I curdi rivendicano la strage di Ankara
    L’esercito turco ha iniziato a bombardare i curdi nell’Iraq settentrionale
    “La resistenza di Assad e l'avanzata dei curdi hanno messo in trappola la Turchia”
    Tags:
    combattenti islamici, assedio, PYD, YPG, Rodi Osman, il capo di Rappresentanza curda a Mosca, Siria, Turchia
    RegolamentoDiscussione
    Commenta via FacebookCommenta via Sputnik