Widgets Magazine
03:27 20 Agosto 2019
Manuel Valls (foto d'archivio)

Parigi dà l'ok all'operazione di terra in Siria dei Paesi arabi: “necessaria vs Daesh”

© REUTERS / Jacques Brinon/Pool
Politica
URL abbreviato
11221

Il primo ministro francese Manuel Valls ritiene che la lotta contro i terroristi del Daesh (ISIS) possa registrare una svolta vincente solo con l'impiego mirato di truppe di terra.

"L'operazione di terra delle forze locali, così come di alcuni Paesi arabi, se lo decideranno, è decisiva e dovrebbe svolgersi per mantenere le posizioni recentemente conquistate", — ha detto Valls in un'intervista ai giornali del gruppo "Funke", segnala "RIA Novosti".

Contemporaneamente Valls ha rilevato che ogni Paese è sovrano relativamente all'invio delle truppe di terra e la Francia non ha intenzione di inviare truppe in Siria.

"La Francia non intende inviare truppe di terra in Siria per combattere il Daesh," — ha chiarito Valls.

Martedì scorso il ministro degli Esteri dell'Arabia Saudita Adel al-Jubeir aveva annunciato la disponibilità di Riyadh ad inviare le sue forze speciali in Siria all'interno della coalizione guidata dagli Stati Uniti contro i terroristi del Daesh.

Correlati:

L’Arabia Saudita non riesaminerà la decisione sull’operazione terrestre in Siria
Il gioco pericoloso dell’Arabia Saudita
Arabia Saudita può inviare migliaia di soldati contro Daesh
New York Times: “Arabia Saudita finanzia un'operazione segreta della CIA in Siria”
Tags:
ISIS, Occidente, Terrorismo, Coalizione USA anti ISIS, Adel al-Jubeir, Manuel Valls, Arabia Saudita, Siria, Francia
RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik