06:20 26 Settembre 2018
Ministro degli esteri russo Sergey Lavrov

Donbass e Siria, “ad USA non dispiacerebbe costringere la Russia a combattere su 2 fronti”

© Sputnik . Grigoriy Sisoev
Politica
URL abbreviato
10342

A Washington non dispiacerebbe costringere la Russia a combattere su due fronti, ha dichiarato il ministro degli Esteri russo Sergey Lavrov.

"Io non sono un sostenitore della "teoria della cospirazione", ma ci sono diverse prove a sostegno della teoria secondo cui a Washington ci sia qualcuno a cui non "dispiacerebbe", così si esprimono nelle conversazioni informali poche persone, costringere la Russia a combattere su due fronti.

In modo che le tensioni in Ucraina restino alte e nel Donbass producano fasi di crisi che non ci lascino distrarre come durante la tregua e che in Siria non risulti semplice per noi.

Non escludo che tali pensieri passano per le menti dei "neocon" e dei "falchi" a Washington," — ha detto in un'intervista con il quotidiano "Moskovsky Komsomolets".

Correlati:

Lavrov: la Russia offre agli USA lo schema concreto della soluzione della crisi in Siria
Per colonnello USA la guerra in Vietnam non è nulla in confronto alla Siria
Mosca non ha ricevuto nessuna prova sulle presunte vittime dei raid russi in Siria
Arabia Saudita pronta a inviare le forze speciali in Siria
“Nel Donbass tra i paramilitari di Kiev ci sono jihadisti di ISIS”
Kiev programma di risolvere il conflitto nel Donbass con la forza
Tags:
ISIS, Guerra, Politica Internazionale, Terrorismo, Geopolitica, Sergej Lavrov, Siria, Donbass, USA, Russia
RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik