16:14 21 Settembre 2017
Roma+ 23°C
Mosca+ 15°C
    Roccie dell'isola Shikotan, Isole Curili

    Il Giappone vuole dialogo con la Russia per risolvere controversie territoriali

    © Sputnik. Alexander Liskin
    Politica
    URL abbreviato
    8115074

    Il primo ministro giapponese Shinzo Abe ritiene un'anomalia l'assenza di un trattato di pace con la Russia. Ha promesso di intraprendere "negoziati difficili" con la Russia sulla questione dei "Territori del Nord".

    Il primo ministro giapponese Shinzo Abe, intervenendo al congresso annuale "Per il ritorno dei Territori del Nord", così in Giappone chiamano le 4 isole delle Isole Curili del Sud, ha detto di voler risolvere la questione con la Russia il più presto possibile e cfirmare un trattato di pace.

    "Dopo la guerra sono passati 70 anni e finora questo problema non è stato risolto; non si può non definire questa situazione un'anomalia", — l'agenzia "Kyodo" riporta le parole di Abe.

    Allo stesso tempo il premier ha promesso di intraprendere "negoziati difficili" con la Russia sulla questione dei "Territori del Nord".

    Il congresso "Per il ritorno dei Territori del Nord" si svolge ogni anno in Giappone il 7 febbraio con la partecipazione del capo del governo, del ministro degli Esteri e di altri politici di primo piano.

    Correlati:

    Abe: il Giappone insieme alla Russia risolverà i problemi del mondo
    La Russia rifiuta ad avviare negoziati col Giappone sulle isole Curili
    Mosca: posizione di Tokyo sulle Curili disprezza l'esito della Seconda Guerra Mondiale
    A Tokyo c’è chi vorrebbe barattare la Crimea con isole Curili
    Tags:
    Diplomazia Internazionale, Politica Internazionale, Shinzo Abe, Isole Curili, Russia, Giappone
    RegolamentoDiscussione
    Commenta via FacebookCommenta via Sputnik