17:36 17 Agosto 2017
Roma+ 31°C
Mosca+ 25°C
    Petr Poroshenko

    Impossibile lavorare, ministro Sviluppo Economico Ucraina annuncia dimissioni

    © AP Photo/ Mindaugas Kulbis
    Politica
    URL abbreviato
    8800161

    Il ministro dello Sviluppo Economico e del Commercio dell'Ucraina Aivaras Abromavičius ha riferito di dimettersi perchè non vede le condizioni per proseguire il suo lavoro.

    "Oggi ho deciso di rassegnare le dimissioni dalla carica di ministro dello Sviluppo Economico e del Commercio dell'Ucraina. Il motivo: il deciso blocco delle importanti riforme per il nostro Paese. Non è solo una questione di mancanza di sostegno politico, ma ci sono azioni attive volte a paralizzare il nostro lavoro," — ha dichiarato Abromavičius in una conferenza stampa oggi.

    Ha inoltre osservato che queste azioni può considerarle come un tentativo di stabilire un persistente controllo sulle uscite di cassa delle imprese statali, soprattutto "Naftogaz" e l'industria della difesa.

    "La nostra squadra è pronta il più presto possibile ad andarsene, in ogni caso non vorremmo ritardare il processo di settimane o mesi. Chiedo al Parlamento di votare le mie dimissioni domani," — ha detto Abromavičius.

    Secondo il ministro, il vice capogruppo del partito del presidente "Lista Poroshenko" Igor Kononenko ultimamente "ha fatto molto per bloccare il lavoro di Abromavičius e il lavoro della sua squadra", su pressione dell'amministrazione presidenziale.

    "Il culmine di tutta questa illegalità e del desiderio di controllare completamente i flussi è stato il desiderio di avere un proprio vice al ministero dell'Economia, che avrebbe gestito "Naftogaz"e le altre imprese di proprietà statale", — ha detto Abromavičius.

     

    Secondo il politico, ha ricevuto una telefonata da parte dell'amministrazione presidenziale di Petr Poroshenko con la forte raccomandazione di prendere al ministero dei collaboratori graditi al presidente. Abromavičius ha detto di non essersi piegato ed ha pertanto deciso di dimettersi.

    Correlati:

    “Parlamento di idioti”, parole Yatsenyuk apprezzate in Russia: spiegano problemi Ucraina
    “Ucraina ha perso sua sovranità ed è controllata da multinazionali Occidente”
    Tags:
    politica interna, Naftogaz, governo, Aivaras Abromavičius, Petr Poroshenko
    RegolamentoDiscussione
    Commenta via FacebookCommenta via Sputnik