09:19 19 Agosto 2017
Roma+ 23°C
Mosca+ 24°C
    Manuel Valls

    Renzi: Stop a Schengen non ferma i terroristi

    © AFP 2017/ Charles Platiau
    Politica
    URL abbreviato
    0 115 0 0

    Il premier italiano si schiera tra gli scettici della sospensione temporanea degli accordi sulla libera circolazione dentro i confini UE. Valls: A rischio idea stessa di Europa.

    Fonti europee rivelano in queste ore della possibile sospensione temporanea degli accordi di Schengen, in forza di quanto previsto dall'articolo 26 del trattato ossia in caso di "minaccia sistemica e persistente". Nonostante gli appelli del presidente Jean Claude Juncker degli ultimi giorni, Bruxelles potrebbe optare per la chiusura delle frontiere interne e la reintroduzione dei controlli per i prossimi due anni.

    Tra gli oppositori a questa linea c'è l'Italia, che oggi è tornata per bocca del suo primo ministro a manifestare la propria contrarietà.

    "Schengen è molto messo in dubbio e per noi è veramente triste — ha detto Matteo Renzi intervenendo ad una trasmissione radiofonica italiana — la libera circolazione era il grande sogno europeo. Giusto essere attenti contro il terrorismo — ha proseguito — ma non è che sospendendo Schengen si bloccano i terroristi: alcuni terroristi di Parigi sono cresciuti nelle nostre città".

    A manifestare preoccupazione è stato ieri Manuel Valls, che da World Economic Forum di Davos ha lanciato l'allarme sulla tenuta dell'intera architettura comunitaria.

    "Non è Schengen ad essere a rischio — ha detto il primo ministro francese — ma il concetto stesso di Europa. Dobbiamo attuare misure urgenti per controllare le frontiere esterne".

    Un allarme raccolto dal collega olandese Mark Rutte, che ha stimato in 8 settimane il tempo rimasto ai 26 membri per salvare gli accordi di Schengen.

    "Sappiamo che quando arriverà la primavera l'ondata tornerà a salire. E la mia argomentazione contro i Paesi che non vogliono accogliere i rifugiati — ha dichiarato da Davos — è che se non riusciamo a gestire questa emergenza è a rischio la stessa Unione Europea". 

    Correlati:

    Ue: “Se crolla Schengen è la fine del progetto europeo”
    Renzi: La flessibilità non è una concessione ma una regola
    Renzi: Ci vogliono deboli ma Italia è tornata
    Tags:
    Trattato di Schengen, Crisi dell'UE, Crisi dei migranti, Mark Rutte, Manuel Valls, Matteo Renzi, Jean-Claude Juncker, Francia, Italia, Europa, UE
    RegolamentoDiscussione
    Commenta via FacebookCommenta via Sputnik