23:19 21 Settembre 2017
Roma+ 12°C
Mosca+ 11°C
    Consiglio di sicurezza dell'ONU

    Siria, chi rappresenterà l’opposizione moderata ai negoziati di pace?

    © AP Photo/ Seth Wenig
    Politica
    URL abbreviato
    937351

    La mancanza di accordo sulla definizione della delegazione dell’opposizione a Bashar al-Assad rischia di rinviare i negoziati di pace delle Nazioni Unite previsti a Ginevra a partire dal 25 gennaio.

    Ad appena un mese dalla risoluzione delle Nazioni Unite, non c'è accordo sull'opposizione moderata in Siria in vista dei colloqui di pace in programma a Ginevra il 25 gennaio. Colloqui che potrebbero dunque essere rinviati.

    Veti incrociati tra Russia e Arabia Saudita impediscono l'invio degli inviti ufficiali da parte dell'Onu.

    Per Mosca, la lista di Ryad, che rappresenta gli amici dell'Occidente, è una coperta troppo corta.

    Bombardieri Tu-22 russi in Siria
    © Foto: Ministero della Difesa della Federazione Russa

    L'inviato Onu per la Siria, Staffan De Mistura, vorrebbe la partecipazione di quattro delegazioni siriane a Ginevra: una in rappresentanza del governo di Bashar al-Assad, una derivante dalla conferenza dell'opposizione organizzata da Ryad, una terza lista allargata di oppositori al governo approvata da Mosca e un quarto gruppo di osservatori con membri provenienti dalla società civile.

    Ma Stati Uniti, Francia e numerosi Paesi arabi insistono perché la delegazione decisa a Ryad sia l'unica a rappresentare l'opposizione siriana a Ginevra.

    Il Consiglio di Sicurezza dell'ONU aveva approvato all'unanimità il 18 dicembre scorso una risoluzione che prevede la proclamazione del cessate il fuoco, l'elaborazione di una nuova Costituzione entro 6 mesi, lo svolgimento di elezioni entro i prossimi 18 mesi e la creazione di un fronte unico contro il terrorismo. Il processo di transizione sarà dettato proprio dai negoziati tra i rappresentanti del governo siriano e dell'opposizione.

    Correlati:

    Consegna (con il paracadute) degli aiuti umanitari in Siria
    La Siria di Assad si occuperà di fornire frutta e verdura in Russia al posto della Turchia
    La Russia ha lanciato un'operazione umanitaria in Siria
    Tags:
    geopolitica, trattative, ONU, Siria
    RegolamentoDiscussione
    Commenta via FacebookCommenta via Sputnik