Widgets Magazine
15:07 17 Ottobre 2019
Parlamento italiano

Riforme, in Italia la Camera vota sì al testo definitivo

© Foto: Flickr
Politica
URL abbreviato
204
Seguici su

Dopo il sì di Montecitorio adesso per la riforma della Costituzione e del Senato altre due letture nei due rami del Parlamento ed il referendum confermativo, previsto entro la fine del 2016.

Il Senato italiano si appresta oggi a votare in terza lettura il testo definitivo delle riforme costituzionali volute dal governo Renzi. Dopo il sì della Camera, che ieri ha approvato il testo finale del disegno di legge Boschi con 367 sì e 194 voti contrari, oggi è il turno dei colleghi senatori, chiamati al voto che cambierà la Costituzione italiana. Prima di entrare in vigore però, altri due passaggi: un secondo doppio voto qualificato da parte dei due rami del Parlamento e soprattutto il referendum confermativo, su cui presumibilmente nel prossimo autunno gli italiani saranno chiamati ad esprimersi.

La fine del bicameralismo perfetto con la riforma del Senato e dell'elettività dei suoi componenti sono le principali novità dell'assetto costituzionale previsto dal testo, che riorganizzerà anche le procedure per l'approvazione delle leggi e le competenze tra Stato e Regioni, oltre a prevedere l'abolizione delle province e di una serie di enti pubblici, le cui funzioni verranno assorbite da alcuni ministeri. 

Correlati:

Riforma Senato, il ddl Boschi a palazzo Madama
Riforma Senato, maggioranza trova accordo
Riforma del Senato italiano, stasera il voto sul contestato art.2
Tags:
ddl Boschi, Riforma costituzionale, Senato, Italia
RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik