10:13 11 Dicembre 2017
Roma+ 15°C
Mosca+ 2°C
    Militanti del Daesh

    Telefonata tra Gentiloni e al Sarraj sulla pressione di Daesh in Libia

    © AP Photo/ File
    Politica
    URL abbreviato
    0 13

    Il primo ministro libico ha espresso a Gentiloni la propria preoccupazione per l'intensificarsi degli scontri e per l'avanzata dei terroristi verso est.

    "La rinnovata e allarmante pressione di Daesh in Libia è stata al centro di un colloquio telefonico che si è tenuto ieri in tarda serata tra il Ministro degli Affari Esteri, Paolo Gentiloni, e il premier designato della Libia Fayez al Sarraj".

    Lo riferisce un comunicato pubblicato sul sito della Farnesina.

    Stando alle informazioni del Ministero degli Affari Esteri italiano, Sarraj avrebbe espresso forte preoccupazione per l'intensificarsi degli scontri e per l'avanzata verso est di unità terroristiche basate a Sirte. Da parte sua, Gentiloni ha riconfermato l'impegno dell'Italia contro il terrorismo e il pieno sostegno agli sforzi di stabilizzazione del Consiglio Presidenziale e del futuro governo nazionale.

    Correlati:

    Gentiloni: Daesh proverà a colpire ma sul campo sta perdendo
    Daesh contro UK: “Cameron schiavo della Casa Bianca”
    Italia, Germania, Austria, Francia, Belgio avvertiti da Turchia su rischio attentati Daesh
    Iraq, esercito segnala cattura del “tesoriere” Daesh
    Tags:
    ISIS, Colloquio telefonico, Paolo Gentiloni, il ministro degli Esteri
    RegolamentoDiscussione
    Commenta via FacebookCommenta via Sputnik