13:02 07 Maggio 2021
Politica
URL abbreviato
515
Seguici su

Il capo della diplomazia americana ha dichiarato che la sfida più grande per gli USA è l’esremismo in Siria. In un articolo per Boston Globe, diffuso dal Dipartimento di Stato, John Kerry ha delineato tre principali indirizzi della politica americana.

"I fattori che ostacolano la pace in Siria rimangono minacciosi, ma risolvere la situazione è una necessità, più progresso riusciremo a conseguire nel raggiungimento di questo obiettivo, più facile sarà garantire degli sforzi davvero coerenti e unificati nella lotta contro lo Stato Islamico", — rileva il Segretario di Stato USA.

Kerry ha definito l'ISIS (DAESH) "la più grave personificazione del male che la nostra generazione ha conosciuto e che noi intendiamo eliminare totalmente".

"Innanzitutto abbiamo intensificato la nostra campagna con l'aiuto della coalizione di 65 paesi, da noi mobilitati, per distruggere l'ISIS", — ha detto Kerry.

Il Segretario di Stato ha rilevato che "gli sforzi sono diretti contro l'ISIS in Iraq e Siria, e mirano anche di stroncare i tentativi dei terroristi di creare delle diramazioni e di organizzare gli attentati ovunque, compresi gli Stati Uniti".    

Correlati:

Telefonata tra Lavrov e Kerry sulla normalizzazione della crisi in Siria
John Kerry: malgrado le divergenze, con la Russia possiamo cooperare
Nuova visita di Kerry in Russia voluta da USA, assurdo parlare isolamento Mosca
Tags:
Sfide alla politica USA, John Kerry, USA
RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook