07:18 17 Dicembre 2017
Roma+ 4°C
Mosca+ 8°C
    Il ministro degli esteri russo Sergey Lavrov

    Lavrov: indagare sull’uso delle armi chimiche

    © Sputnik. Kirill Kallinikov
    Politica
    URL abbreviato
    2320

    La Russia vuole che venga svolta un’inchiesta minuziosa e imparziale su tutti gli episodi che coinvolgono l’uso di armi chimiche nel Medio Oriente, - ha dichiarato oggi il ministro degli Esteri della Russia.

    "Vogliamo che si indaghi in maniera minuziosa e imparziale su tutti questi incidenti, perché la situazione diventa assai pericolosa, quando le armi chimiche finiscono nelle mani sbagliate o, più in generale, nelle mani di chiunque, perché si tratta di armi vietate", — ha dichiarato Sergey Lavrov nel corso di una conferenza stampa, tenuta dopo il suo incontro con il ministro degli Esteri del Qatar Khaled bin Mohammed al-Atiya.

    "L'ONU e l'Organizzazione per la proibizione delle armi chimiche hanno creato un apposito meccanismo. Questo meccanismo indaga su tutte le segnalazioni, relative a tutti gli incidenti, comprese le sempre più numerose notizie che testimoniano che durante l'attuale conflitto i radicali, compresi quelli dell'ISIS (DAESH), hanno ricevuto l'accesso alle armi chimiche. Ciò è accaduto in seguito dall'occupazione da parte dell'ISIS di relative strutture in Iraq e Libia", — ha detto Lavrov.    

    Correlati:

    Libia, allarme da ex consigliere di Gheddafi: armi chimiche ai terroristi del Daesh
    Parigi avverte: terroristi islamici potrebbero usare armi chimiche o biologiche
    ISIS ha le tecnologie per produrre armi chimiche?
    Tags:
    Armi chimiche, Sergej Lavrov
    RegolamentoDiscussione
    Commenta via FacebookCommenta via Sputnik