Widgets Magazine
06:15 19 Luglio 2019
Segretario della Lega Araba Nabil Elaraby

Lega Araba: presenza militari Turchia in Iraq è violazione del diritto internazionale

© AFP 2019 / Mohamed El-Shahed
Politica
URL abbreviato
5213

La presenza di truppe turche in Iraq è una violazione del diritto internazionale e della sovranità dell'Iraq, ha dichiarato oggi in apertura della sessione straordinaria della Lega Araba il segretario Nabil Elaraby.

"La presenza di truppe turche nel territorio iracheno è una palese violazione del diritto internazionale e della sovranità dell'Iraq," — ha affermato il segretario generale.

I ministri degli Esteri della Lega Araba si sono incontrati oggi presso la sede dell'organizzazione al Cairo per una riunione d'emergenza riguardante la discussione della presenza di truppe turche in Iraq.

Lo scorso 4 dicembre veicoli militari e blindati turchi sono entrati nella provincia irachena di Ninive col pretesto di addestrare le formazioni di volontari che combattono contro i terroristi del Daesh.

Il ministero degli Esteri e il ministero della Difesa dell'Iraq hanno bollato la presenza dei militari turchi come "azione ostile" non concordata con il governo centrale ed hanno denunciato la violazione della sovranità. Secondo i media, si tratta di circa 150 soldati turchi.

Correlati:

Turchia invierà altre truppe nel Nord dell’Iraq
Davutoglu: Turchia intende schierare più truppe in Iraq
Iraq chiede il ritiro delle truppe turche
Ankara manterrà la sua presenza militare in Iraq
Erdogan insiste: esercito Turchia in Iraq con placet di Baghdad
Iraq: invio truppe turche è una violazione
Parlamento dell'Iraq: possibile risposta militare all'invasione turca
Tags:
ISIS, Diplomazia Internazionale, Politica Internazionale, Esercito, Lega Araba, Nabil Elaraby, Iraq, Turchia
RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik