11:54 20 Gennaio 2018
Roma+ 10°C
Mosca-9°C
    Selahattin Demirtaş

    Leader del filocurdo Hdp domani a Mosca

    © AFP 2018/ JOHN THYS
    Politica
    URL abbreviato
    2100

    Mercoledì a Mosca verrà il leader del filocurdo Partito democratico dei popoli (Hdp) Selahattin Demirtas.

    La visita avviene in un momento in cui continua a crescere la tensione nei rapporti tra la Russia e la Turchia. A Mosca Demirtas incontrerà il ministro degli Esteri russo Sergey Lavrov e inaugurerà la rappresentanza ufficiale del suo partito in Russia. Che impatto ciò potrà avere sulle relazioni tra Mosca e Ankara? Sputnik Türkiye ne ha parlato con Nazmi Gür, vice copresidente generale del Partito democratico dei popoli, membro del parlamento turco ed ex membro della delegazione turca all'Assemblea parlamentare del Consiglio d'Europa.

    "Purtroppo la nostra visita avviene nel momento della massima tensione nei rapporti tra Turchia e Russia. Questa crisi non è nel nostro interesse, perché i contatti turco-russi sono estremamente importanti per la nostra regione sia dal punto di vista economico, sia da quello politico. Spero vivamente che questi rapporti possano essere normalizzati quanto prima.

    Per quanto riguarda il nostro prossimo viaggio in Russia, la stampa filogovernativa della Turchia scrive delle cose non molto belle, sebbene la nostra visita e il prossimo incontro con il signor Lavrov siano un ordinario evento diplomatico, programmato in precedenza.

    Nessuno vuole la crisi nei rapporti con la Russia, ma la crisi, purtroppo, continua e sta diventando più acuta. La situazione nella regone già è complessa. La tensione è cresciuta seriamente dopo l'invio dei carri armati turchi a Mosul senza l'autorizzazione del governo dell'Iraq. D'altra parte, le sanzioni introdotte dalla Russia incidono anche su noi curdi. I curdi che lavorano in Russia sono moltissimi, si tratta sia di imprenditori, sia di operai. Molte aziende curde dipendono dalle relazioni economiche con la Russia. Vogliamo sinceramente che la tensione venga superata quanto prima e che la crisi venga risolta con mezzi politici e diplomatici".    

    Correlati:

    Davutoglu: Turchia intende schierare più truppe in Iraq
    Ottimismo ad Ankara: crisi tra Russia e Turchia può essere risolta entro marzo 2016
    Turchia non prende sul serio le parole di Putin
    Tags:
    Visita di Selahattin Demirtas
    RegolamentoDiscussione
    Commenta via FacebookCommenta via Sputnik