Widgets Magazine
17:24 23 Ottobre 2019
Portavoce del Cremlino Dmitry Peskov

Cremlino paragona la destabilizzazione della Siria con la rivoluzione di Maidan in Ucraina

© Sputnik . Sergey Guneev
Politica
URL abbreviato
4381
Seguici su

In Medio Oriente e Nord Africa sono state ampiamente impiegate le tecnologie per la destabilizzazione delle masse simili a quelle utilizzate in Ucraina 2 anni fa, ha rilevato il portavoce del presidente russo Dmitry Peskov.

Il portavoce del Cremlino Dmitry Peskov ha segnalato la somiglianza delle tecnologie di destabilizzazione delle masse impiegate in Ucraina 2 anni fa con quelle utilizzate in Medio Oriente e Nord Africa nell'ultimo periodo. Secondo Peskov, si tratta dell'incitamento delle masse al cambiamento violento del regime.

"Ecco i punti rossi di queste tecnologie, che si manifestano sempre allo stesso modo. Certamente per molti aspetti quello che abbiamo visto in Ucraina 2 anni fa ha ovviamente molte caratteristiche simili a quello che abbiamo visto in Medio Oriente e Nord Africa,"- ha detto Peskov nel documentario di Saida Medvedeva "Ordine Mondiale" in diretta su "Rossiya 1".

"E' un sistema di incitamento delle masse al cambiamento violento del regime", — ha aggiunto.

Secondo Peskov, il discorso riguarda l'imposizione di un certo sistema che viene fatto passare come democrazia.

Correlati:

A due anni dal Maidan, i retroscena
Corruzione, oligarchi ed Europa lontana: in Ucraina non è cambiato nulla dopo Maidan
Russia: i parà si addestrano a prevenire scenario “Maidan”
Dopo Maidan il giornalismo in Ucraina è morto
Putin: Occidente non ha diritto di imporre agli altri Paesi la sua idea di democrazia
Tags:
Cremlino, Propaganda, Società, Occidente, Colpo di stato in Ucraina, Colpo di stato, Dmitry Peskov, Nord Africa, Medio Oriente, Libia, Siria
RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik