01:26 18 Agosto 2017
Roma+ 25°C
Mosca+ 18°C
    Militari turchi in Iraq

    Ankara manterrà la sua presenza militare in Iraq

    © AP Photo/ Vadim Ghirda
    Politica
    URL abbreviato
    88201113

    Il primo ministro della Turchia Ahmet Davutoglu ha dichiarato che il suo Paese ha rafforzato il contingente di soldati nel nord dell'Iraq per difendere gli istruttori turchi e mantenere la presenza militare nella regione.

    "Abbiamo preso le misure necessarie contro eventuali attacchi al campo di Ba`shiqah. La presenza militare turca verrà mantenuta. Abbiamo riorganizzato le difese ed inviato rinforzi a guardia del campo. I nostri militari non parteciperanno alle operazioni di combattimento, sono in Iraq solo per addestrare le forze locali. La legittimità della loro presenza non si discute," — Davutoglu ha affermato in un'intervista al canale "A Haber".

    Il ministro degli Esteri russo Sergey Lavrov aveva discusso con il capo della diplomazia irachena Ibrahim al-Jaafari la presenza delle truppe turche ed aveva espresso il suo sostegno all'integrità e alla sovranità territoriale dell'Iraq. Il vice ministro degli Esteri della Russia Gennady Gatilov aveva dichiarato ieri che la Russia considera le azioni della Turchia nel nord dell'Iraq illegali e questa invasione è difficile da giustificare con argomentazioni pretestuose.

    Correlati:

    Iraq: ONU rivendichi ritiro truppe turche
    Iraq, premier ordina di inviare nota di protesta all'ONU per invasione delle truppe turche
    Erdogan avverte: potrebbe aumentare il contingente militare turco in Iraq
    Erdogan insiste: esercito Turchia in Iraq con placet di Baghdad
    Turchia, per premier Davutoglu le truppe in Iraq atto di solidarietà, non aggressione
    Iraq: invio truppe turche è una violazione
    Parlamento dell'Iraq: possibile risposta militare all'invasione turca
    Davutoglu: in Iraq nessuna operazione della Turchia
    Iraq pronto a rivolgersi a Consiglio Sicurezza ONU per invasione esercito Turchia
    Tags:
    Terrorismo, Politica Internazionale, Sicurezza, Daesh, Esercito, Ibrahim al-Jaafari, Gennady Gatilov, Sergej Lavrov, Ahmet Davutoglu, Russia, Iraq, Turchia
    RegolamentoDiscussione
    Commenta via FacebookCommenta via Sputnik