04:57 16 Luglio 2018
Parlamento italiano

Anche Roma non rispetta il patto di stabilità dell’Ue

© Foto: Flickr
Politica
URL abbreviato
240

Il pacchetto sicurezza non può attendere.

Arriveranno tutte in un'unica soluzione le misure per la sicurezza all'interno della legge di stabilità e senza attendere il via libera dell'Ue alla flessibilità.

Lo riferiscono fonti di maggioranza spiegando che il governo è pronto a portare il deficit al 2,4% contando sull'autorizzazione già ottenuta dal Parlamento. Dei 3,2 miliardi che si renderebbero così disponibili l'esecutivo conta di impiegarne 2 sulla sicurezza sin da subito.

L'esecutivo intende utilizzare il via libera della Camera e inserire nella legge di stabilità gli interventi senza il vincolo della clausola di flessibilità, presentando solamente una relazione al Parlamento senza sottoporla al voto. Nella nota di aggiornamento al Def, il deficit era indicato al 2,2%.

La soluzione suscita perplessità al ministero dell'Economia che avrebbe preferito ricorrere a una clausola di salvaguardia in attesa del beneplacito di Bruxelles previsto per la primavera prossima.

L'Ue aveva affidato a Roma il compito per il 2016 di portare il deficit all'1,4% del Pil. La scorsa primavera era arrivata la prima deroga per le riforme che ha consentito al governo di alzare il target all'1,8%. A fine settembre nella Nota di aggiornamento del Def l'esecutivo ha alzato ulteriormente l'asticella, chiedendo nuova flessibilità per le riforme (0,1% addizionale) e per gli investimenti (0,3%) in modo da far salire il deficit fino al 2,2%. Sempre nel Def, Roma si è appellata alla flessibilità per i migranti, da poco richiesta anche dall'Austria, indicando che se fosse stata creata una clausola l'Italia avrebbe chiesto un altro sconto dello 0,2% sul deficit, arrivando al 2,4%. Ora il governo non intende più aspettare e conta di procedere così senza l'autorizzazione di Bruxelles.

Correlati:

L'Italia fa i conti con la legge di Stabilità
Tags:
legge di stabilità, Italia
RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik