00:04 26 Febbraio 2020
Politica
URL abbreviato
2280
Seguici su

Nel caso di conferma delle accuse contro Ankara sugli acquisti di petrolio di contrabbando dai terroristi del Daesh, Baghdad presenterà immediatamente un esposto al Consiglio di Sicurezza delle Nazioni Unite e alle organizzazioni internazionali, ha dichiarato Mohammad Nasser Nuri, portavoce del ministero della Difesa dell'Iraq.

"Se il governo iracheno otterrà prove sufficienti e dettagliate senza esitazione le presenterà al Consiglio di Sicurezza delle Nazioni Unite e a tutti gli organismi internazionali competenti", — ha detto Nuri dopo essere stato raggiunto telefonicamente da Sputnik.

Secondo Nuri, oggi ci sono "informazioni generali sul contrabbando di petrolio iracheno con camion verso alcuni Paesi, compresa la Turchia."

"Questo petrolio è utilizzato per finanziare il Daesh," — ha detto Nuri.

"Ci sono prove, immagini satellitari e dati di intelligence che confermano il contrabbando di petrolio iracheno del Daesh in Turchia," — ha concluso l'interlocutore dell'agenzia.

Correlati:

Petrolio, ecco come l’Europa finanzierebbe il Daesh
Iraq, deputato denuncia: ISIS ha venduto petrolio e gas alla Turchia per 800 milioni Usd
Il petrolio e l'amicizia con ISIS: segreti e conflitti d'interesse della famiglia Erdogan
Danni a business petrolio con ISIS, Jet russo Su-24 abbattuto da Turchia per rappresaglia
Petrolio di ISIS in economia della Turchia: affari milionari di Erdogan jr su sangue curdi
Tags:
ISIS, Terrorismo, Politica Internazionale, Contrabbando, Petrolio, Il Ministero della Difesa, ONU, Consiglio di Sicurezza ONU, Mohammad Nasser Nuri, Turchia, Iraq
RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook