16:37 13 Aprile 2021
Politica
URL abbreviato
2100
Seguici su

Mosca ritiene che certe forze "volevano fortemente" interrompere il processo di normalizzazione politica in Siria, ha dichiarato il ministro degli Esteri russo Sergey Lavrov.

"E' difficile non pensare che qualcuno vorrebbe interrompere il processo politico che è stato lanciato a Vienna nell'ambito del gruppo di sostegno della Siria e aiutare i fondamentalisti islamici a prevalere in Siria e nella regione", — Lavrov ha detto dopo i colloqui il ministro degli Esteri di Cipro Ioannis Kasoulides, commentando l'abbattimento del bombardiere russo da parte dell'Aviazione turca.

Secondo Lavrov, Mosca è impegnata nel processo di Vienna e si aspetta "senza eccezioni i partecipanti del gruppo internazionale di sostegno per la Siria si attengano rigorosamente e chiaramente agli accordi raggiunti nella preparazione dell'elenco delle organizzazioni terroristiche in relazione alla formazione della composizione della delegazione dell'opposizione nei colloqui con le autorità di Damasco."

Correlati:

Erdogan “molto rammaricato” per abbattimento Su-24 russo
La Russia reagisce: uccisi i terroristi nella zona dello schianto del bombardiere Su-24
Putin: l'incidente del Su-24 è contrario al diritto internazionale
Erdogan minaccia: Turchia continuerà ad abbattere aerei nel suo territorio come Su-24
Ecco il tracciato del volo del SU-24: l' F-16 turco è entrato in Siria per abbatterlo
La Russia reagirà all'abbattimento del caccia Su-24 con aumento raid contro ISIS
Tags:
Politica Internazionale, negoziato di Vienna, Abbattimento jet russo, jet abbattuto in Siria, Ioannis Kasoulides, Sergej Lavrov, Siria, Cipro, Turchia, Russia
RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook