02:30 23 Settembre 2018
Quartier generale NATO a Bruxelles

Gli appelli per espellere la Turchia dalla NATO dimostrano danno sua reputazione

© AP Photo / Yves Logghe
Politica
URL abbreviato
13490

Il presidente turco cerca di presentare l'abbattimento dell'aereo russo Su-24 come un episodio spiacevole, ma in realtà rappresenta l'apice della sua politica a sostegno dei nemici di Bashar Assad, ritiene il deputato russo Alexey Pushkov.

L'Occidente non espellerà la Turchia dalla NATO, ma i numerosi appelli di sostegno a questa idea danno ad Erdogan un segnale sul grave danno che ha subito la reputazione del Paese, ritiene il presidente della commissione Esteri della Duma Alexey Pushkov.

"In Occidente gli appelli per escludere la Turchia dalla NATO non porteranno ad un'espulsione. Tuttavia sono un segnale per Erdogan: la reputazione della Turchia è gravemente compromessa."

Secondo Pushkov, il presidente turco sta cercando di presentare l'abbattimento dell'aereo russo Su-24 come un episodio spiacevole, ma in realtà è il culmine della politica di Erdogan a sostegno dei nemici di Assad in Siria.

 

Correlati:

“Sistemi antiaerei russi S-400 chiudono completamente cieli Siria a Turchia e NATO”
NATO, Stoltenberg chiede revisione regole di sicurezza in Europa dopo abbattimento Su-24
Mosca non si aspetta obbiettività dalla NATO dell'incidente del Su-24
Tags:
Politica Internazionale, Difesa, Geopolitica, Occidente, Abbattimento jet russo, jet abbattuto in Siria, NATO, Bashar al-Assad, Alexey Pushkov, Recep Erdogan, Siria, Russia, Turchia
RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik