15:06 15 Dicembre 2017
Roma+ 14°C
Mosca+ 2°C
    Il presidente turco Recep Tayyip Erdogan

    Il Giornale: in Siria è gioco sporco della Turchia

    © AFP 2017/ ADEM ALTAN
    Politica
    URL abbreviato
    9270

    Ankara ha principalmente un obiettivo: affermarsi come potenza regionale e come Paese guida dell’islam sunnita, per questo è pronta a cooperare con i jihadisti e tradire i suoi alleati, scrive il quotidiano italiano online.

    Il presidente turco non ha nascosto il motivo dell'abbattimento dell'aereo russo: abbiamo agito così per difendere la nostra sicurezza e «i diritti dei nostri fratelli» in Siria. Di quali fratelli parla? Dei turcomanni sicuramente, ma anche delle organizzazioni terroristiche sostenute da Ankara, molte delle quali hanno giurato fedeltà allo Stato islamico, prosegue Il Giornale.

    Dopo 12 anni di potere assoluto Erdogan è riuscito a islamizzare il Paese e avviare una politica espansionista. Non nasconde di voler trasformare il Nord della Siria — tra Aleppo e Latakia — nella 82ma provincia della Turchia, gioicando la carta dei turcomanni che vivono nell'area, osserva il giornalista.

    Erdogan sta premendo per un intervento militare che gli consenta di neutralizzare l'asse sciita: Iran, Siria e Hezbollah. Da quatto anni la Turchia sta cercando di rovesciare Assad, per questo ha finanziato i terroristi e la guerriglia contro il regime di Damasco, ha riempito i suoi aeroporti di foreign fighters per farli passare in Siria e ha bombardato i curdi, nemici dell'ISIS, invece che lo Stato islamico. Ha comprato nel califfato petrolio di contrabbando a 15-20 dollari al barile e poi lo ha rivenduto al doppio del prezzo. Eppure, grazie all'asse sciita, ma soprattutto grazie all'intervento della Russia, che ha frantumato i sogni imperiali di Erdogan, Assad è ancora al potere.

    Ora, a quanto pare, Turchia sta cercando un casus belli, coinvolgendo anche la NATO, come ammoniva un anno fa il generale tedesco Harald Kujat, dicendo: "La Turchia vuole trascinare la NATO in questa situazione, perché il suo vero scopo è abbattere Assad".    

    Correlati:

    UE-Turchia, Merkel rischia di firmare una condanna per l’Europa
    Trieste, sequestrati 800 fucili diretti dalla Turchia al Belgio
    Comando Aviazione Russia accusa Turchia: agguato contro bombardiere Su24
    Tags:
    Politica della Turchia in Siria, Il Giornale
    RegolamentoDiscussione
    Commenta via FacebookCommenta via Sputnik