04:28 13 Dicembre 2018
Nicolas Dupont-Aignan

“Via la cittadinanza ai sostenitori di ISIS e sì ad una Guantanamo francese”

© AFP 2018 / Dominique Faget
Politica
URL abbreviato
331

I cittadini francesi che hanno combattuto dalla parte dei radicali islamici in Siria non possono più tornare in Francia come se nulla fosse accaduto. Dovrebbero essere arrestati e lasciati fuori dalle grandi città, ritiene il politico francese Nicolas Dupont-Aignan.

Dopo gli attacchi terroristici di Parigi, in Francia o in Europa le cose non possono rimanere invariate, ritiene Nicolas Dupont-Aignan, politico francese e presidente del partito "Debout la République" (DLR, traducibile "Alzati Repubblica"). Secondo lui, il discorso non riguarda più solo l'inosservanza delle regole di Schengen.

"Spero che le proposte di modifica della Costituzione di Francois Hollande ci aiuteranno nella lotta contro il terrorismo. Abbiamo urgente bisogno di riprendere il controllo sui confini nazionali e di uscire da Schengen. L'Europa dovrebbe iniziare fin da subito a funzionare in modo diverso. Non possiamo più permetterci di mantenere le frontiere aperte," — ha detto Nicolas Dupont-Aignan in un'intervista con "Radio Sputnik".

Secondo il politico, serve attenersi ai principi della "tolleranza zero" nei confronti dei cittadini francesi coinvolti nelle attività terroristiche anche al di fuori del Paese.

"Penso che occorri espellere i cittadini stranieri e privare della nazionalità francese quelli che sono stati in Siria ed hanno collaborato all'organizzazione degli attacchi terroristici. La Francia deve difendersi. Il governo deve agire autorevolmente. Per quanto riguarda i cittadini francesi condannati per attività terroristiche, dopo l'arresto devono essere allontanati dalle città. Per fare questo ci serve creare una "Guantanamo francese". Quelli che sono stati in Siria hanno combattuto contro la Francia, non possono tornare nel nostro territorio come se nulla fosse accaduto. Devono essere arrestati ed isolati", — afferma convinto Nicolas Dupont-Aignan.

Tags:
Terrorismo, Schengen, Confine, attentato a Parigi, ISIS, Unione Europea, Nicolas Dupont-Aignan, Siria, UE, Francia
RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik