18:08 26 Ottobre 2020
Politica
URL abbreviato
0 160
Seguici su

La NATO sta cercando di creare dalla Russia l'immagine di un nemico dopo il fallimento della campagna militare in Afghanistan, ciononostante Mosca non è alla ricerca di nemici e non cercherà mai di crearne uno, ha dichiarato in un'intervista a "Radio Russia" il ministro degli Esteri russo Sergey Lavrov.

"Vladimir Putin ha più volte detto che non stiamo cercando nemici, non li abbiamo cercati e non li cercheremo," — l'agenzia "RIA Novosti" cita le parole del capo della diplomazia russa.

Al contrario, in Occidente, secondo il ministro, "stanno cercando ancora una volta di fare di noi l'immagine stereotipata del nemico."

"Ora i nostri partner occidentali promuovono lo slogan "o con noi o contro di noi" rivolgendosi ai nostri vicini, compresi i Paesi dell'ex Unione Sovietica. In realtà è un modo velato per trasformare qualcuno in un nemico. La NATO ora è alla ricerca attiva di un nemico, perché deve giustificare il senso della sua esistenza dopo il fallimento della campagna militare in Afghanistan. Dopo l'Afghanistan è scoppiato il panico tra i membri della NATO," — ha chiarito Lavrov.

Tags:
Difesa, Sicurezza, Geopolitica, Politica Internazionale, NATO, Vladimir Putin, Sergej Lavrov, Afghanistan, Russia
RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook