08:52 17 Dicembre 2017
Roma+ 3°C
Mosca+ 8°C
    Sergey Lavrov

    Lavrov: USA risparmiano ISIS per indebolire Assad

    © Sputnik. Vladimir Fedorenko
    Politica
    URL abbreviato
    6461

    In Siria gli USA e la coalizione da essi guidata vogliono indebolire Bashar Assad con le mani dello “Stato islamico”, ma al tempo stesso non vogliono che il potere finisca nelle mani degli estremisti, ha dichiarato il ministro degli Esteri della Russia.

    "Il problema degli USA e della coalizione che hanno creato consisteva nel fatto che, seppure avessero annunciato che la coalizione veniva creata unicamente per combattere l'ISIS e altri terroristi, e non avrebbe intrapreso azioni armate contro l'esercito siriano — promessa che hanno mantenuto, come dimostrato dalla prassi, i loro raid contro le postazioni dei terroristi e l'analisi dei raid intrapresi sull'arco di un periodo superiore ad 1 anno permettono di fare la conclusione che hanno attaccato in maniera selettiva, direi anche in modo "da non danneggiare troppo gravemente", e nella maggioranza dei casi gli attacchi non hanno riguardato i reparti dell'ISIS che erano in grado di opporre una serie resistenza all'esercito siriano", — ha rilevato Sergej Lavrov in un'intrervista alla televisione "Rossiya 24".

    "Evidentemente, è una situazione di "voglio ma non posso": vogliono che ISIS indebolisca quanto prima il regime di Assad, affinché in un modo o nell'altro sia costretto ad andarsene, ma non possono permettere che ISIS diventi troppo forte, perché altrimenti potrebbe venire al potere", — ha spiegato il ministro.     

    Correlati:

    Per l'Iran una “fiction” la lotta contro ISIS in Siria della coalizione USA
    Siria: attacchi russi a terrorismo più efficaci di coalizione a guida Usa
    Tags:
    Operazioni della coalizione a guida USA, Sergej Lavrov
    RegolamentoDiscussione
    Commenta via FacebookCommenta via Sputnik