Widgets Magazine
16:48 12 Novembre 2019
Dmitry Peskov, portavoce del presidente Putin

“UE non vuole considerare gli interessi della Russia su associazione con Ucraina”

© Sputnik . Alexei Nikolskiy
Politica
URL abbreviato
3130
Seguici su

I contatti tra Russia, Ucraina ed Unione Europea riguardo l'accordo di associazione di Kiev con Bruxelles sono infruttuosi, ritiene il portavoce del Cremlino Dmitry Peskov.

"Purtroppo i nostri contatti con gli europei e gli ucraini non stanno portando i risultati desiderati e le conseguenze dell'entrata in vigore del presente accordo (la parte economica dell'accordo di associazione tra Ucraina ed Unione Europea) restano ancora negative. I tentativi di discutere questo problema non hanno avuto successo, inoltre si registra anche un regresso in termini di riluttanza dei partner europei a prendere in considerazione i timori della Federazione Russa", — ha detto Peskov.

L'accordo di associazione Ucraina-UE in particolare comprende una disposizione per l'istituzione di una zona di libero scambio commerciale. La Russia è preoccupata dall'entrata in vigore dal 1° gennaio 2016 della disposizione sulla zona di libero scambio, temendo l'ingresso nel Paese di prodotti europei senza dazi doganali attraverso l'Ucraina. Inoltre l'Ucraina aderisce alle sanzioni dell'Occidente contro la Russia.

A suo tempo Mosca non aveva introdotto misure di risposta contro Kiev. Tuttavia il primo ministro russo Dmitry Medvedev non ha escluso che possano essere presi provvedimenti in futuro.

Secondo il premier russo se Mosca resterà con le sue preoccupazioni a margine dei negoziati con Kiev e Bruxelles, la Federazione Russa annullerà il regime commerciale preferenziale con l'Ucraina ed introdurrà l'embargo contro i prodotti agroalimentari ucraini.

Tags:
Cremlino, Commercio, Economia, Diplomazia Internazionale, Politica Internazionale, Unione Europea, Dmitry Peskov, UE
RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik