11:01 21 Gennaio 2021
Politica
URL abbreviato
0 281
Seguici su

I centri di coordinamento, creati nell’ambito della lotta al terrorismo, già sono operativi in Iraq e Giordania, ha rilevato il vice ministro degli Esteri della Russia Mikhail Bogdanov.

La Russia è pronta a creare con l'Egitto un centro di coordinamento per combattere il terrorismo tipo quelli che già sono stati creati a Baghdad e Amman, ha detto ai giornalisti il vice ministro degli Esteri della Russia Mikhail Bogdanov.

Centri analoghi sono già stati creati in Iraq e Giordania. "All'Egitto l'abbiamo proposto e siamo pronti", — ha detto il diplomatico.

Secondo Bogdanov, Mosca è convinta che alla lotta al terrorismo debbano partecipare tutti — "sia Arabia Saudita che Iran, sciiti come sunniti".

"Con Giordania l'accordo c'è già, con Egitto ancora no. Tuttavia sul piano bilaterale già abbiamo stretti contatti al più alto livello", — ha aggiunto il vice ministro.    

Correlati:

L'Egitto spera di non avere ripercussioni negative sul turismo dopo schianto Airbus russo
Aeroflot blocca i voli da e per l'Egitto fino al 27 marzo 2016
Tags:
Centro di coordinamento russo-egiziano, Mikhail Bogdanov
RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook