Widgets Magazine
03:58 16 Settembre 2019
Maria Zakharova

Maria Zakharova: non è nostro obiettivo tenere Assad al potere

© Sputnik . Anton Denisov
Politica
URL abbreviato
7312
Seguici su

Russia non ha mai dichiarato che per essa è fondamentale che il presidente della Siria resti al potere, la sorte di Bashar Assad deve essere decisa dal popolo siriano, ha dichiarato la portavoce del ministero degli Esteri di Mosca Maria Zakharova.

Che Bashar Assad possa restare al potere per Mosca non è una questione di principio, ha dichiarato oggi la portavoce ufficiale del ministero degli Esteri della Federazione Russa Maria Zakharova in un'intervista all'emittente "Ekho Moskvy".

"No, assolutamente, non l'abbiamo mai detto", — ha dichiarato Zakharova, quando le è stato chiesto se per Russia è di principio lasciare Assad al potere.

La sorte del presidente del paese — ella ha detto — deve essere decisa dal popolo della Siria.

"Noi non diciamo che Assad deve andarsene o che deve restare" — ha aggiunto Zakharova.

Il successo più importante dell'incontro di Vienna, dove si è parlato della Siria, consiste nel fatto che le parti sono riuscite a creare un meccanismo "che effettivamente è in grado di funzionare", ha dichirato Zakharova.

 

Il 29 ottobre a Vienna si è tenuto un incontro dei ministri degli Esteri di Russia, USA, Arabia Saudita e Turchia. Venerdì, su iniziativa della Russia, al "quartetto" si sono aggregate varie altre parti che possono contribuire alla normalizzazione della situazione, fra paesi della regione (Egitto, Giordania, Iran, Iraq, Qatar, Libano, Oman e Emirati Arabi Uniti) e attori internazionali (ONU, UE, Gran Bretagna, Germania, Francia, Italia, Cina) — in totale quasi 20 paesi.

Dopo due giorni di negoziato le parti hanno raggiunto un accordo per salvaguardare l'unità della Siria e le istituzioni dello Stato siriano. L'accordo prevede anche la lotta contro lo "Stato islamico" e altri gruppi terroristici, e aiuti ai profughi siriani e ai paesi che li accolgono. La sorte della Siria deve essere decisa dai siriani stessi: nel paese sarà creato un governo di unità nazionale, sarà approvata la Costituzone e saranno indette le elezioni.    

Correlati:

Cina soddisfatta dai colloqui di Vienna sulla Siria: “passo importante per la pace”
Siria, Pushkov: meeting Vienna grazie alla Russia
Vertice a Vienna sulla Siria
Tags:
Bashar Assad, Maria Zakharova
RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik