06:35 22 Novembre 2017
Roma+ 7°C
Mosca0°C
    Soldato ucraino nel Donbass (foto d'archivio)

    “Consegne di armi in Ucraina complicherebbero situazione nel Donbass”

    © AP Photo/ Efrem Lukatsky
    Politica
    URL abbreviato
    21460192

    Le consegne in Ucraina di armi straniere diventeranno un fattore pericoloso e destabilizzante che complicherebbe la situazione nella regione, ha dichiarato il rappresentante permanente della Russia presso l'OSCE Alexander Lukashevich.

    "Costantemente sentiamo parlare di richieste per consegnare in Ucraina armi straniere. L'attuazione di tali piani potrebbe trasformarsi in una pericolosa provocazione che potrebbe complicare seriamente la situazione nelle zona di conflitto," — ha dichiarato il diplomatico russo in una riunione del Consiglio permanente dell'OSCE.

    Secondo Lukashevich, "occorre una verifica attendibile per assicurarsi dell'assenza fisica di tutti i tipi di armi nella zona di sicurezza."

    "Per garantire questo serve riempire di osservatori la zona lungo la linea di contatto per stabilire punti di osservazione 24 ore su 24. L'ulteriore dispiegamento della missione speciale di monitoraggio deve essere "simmetrico" ed "equilibrato". Lo stesso discorso vale anche per l'uso delle apparecchiature di sorveglianza, compresi i droni. Creare vantaggi per una parte è inaccettabile," — ha osservato.

    Tags:
    Accordi di Minsk, Pace, Sicurezza, Armi, OSCE, Alexandr Lukashevich, Donbass
    RegolamentoDiscussione
    Commenta via FacebookCommenta via Sputnik