23:21 23 Novembre 2017
Roma+ 14°C
Mosca-4°C
    Il presidente siriano Bashar al-Assad

    Ue contro Assad

    © AFP 2017/ SANA
    Politica
    URL abbreviato
    7821120

    “Assad non può essere partner nella lotta contro l’Isis”. Lo sostiene il consiglio dei ministri degli Esteri dell’Ue conclusosi oggi in Lussemburgo, che invita Arabia Saudita, Iran, Iraq e Turchia a collaborare per una transizione politica in Siria.

    "Come conseguenza delle sue politiche e delle sue azioni, il regime di Assad non può essere un partner nella lotta contro Daesh".

    Lo affermano i 28 ministri degli Esteri dell'Ue, riuniti oggi in Lussemburgo, alla presenza di Federica Mogherini, Alto rappresentante per la politica estera e la sicurezza dell'Unione europea.

    Nella nota conclusiva dei lavori, "l'Ue sostiene gli sforzi della Coalizione Globale per contrastare Daesh", e si sottolinea come "l'azione contro Daesh deve essere strettamente coordinata fra i partner e diretta chiaramente contro Daesh, Jabhat al-Nusra e altre organizzazioni terroristiche designate come tali dall'Onu".

    L'Ue s'impegna così a coinvolgere nella crisi siriana anche i principali attori regionali, tra cui Arabia Saudita, Turchia, Iran e Iraq per una transizione politica verso il dopo Assad. Il regime di Assad — si legge nel documento divulgato dal Consiglio dei ministri europei — è responsabile della morte di 250 mila persone".

    Nel documento si legge infine che l'Europa ha stanziato 4 miliardi di euro per dare assistenza ai rifugiati provenienti dalla Siria e ai Paesi che li ospitano.

    Per Federica Mogherini, l'intervento della Russia in Siria "cambia le regole del gioco, in particolare per quanto riguarda la violazione dello spazio aereo turco. L'Unione europea, gli Stati Uniti e la Russia hanno tutti e tre un terreno d'intesa comune centrato sulla risoluzione del Consiglio di sicurezza e il quadro Onu. La coordinazione è necessaria per evitare rischi estremamente pericolosi a livello politico e soprattutto militare".

    Correlati:

    Esercito di Assad conquista 2 villaggi vicino il confine turco
    Siria, l'esercito di Assad intraprende un'offensiva su larga scala
    Merkel, necessario dialogo con Assad
    Siria, Assad pronto a dimettersi se “può risolvere la crisi”
    Tags:
    Unione Europea, crisi in Siria, Bashar al-Assad, Lussemburgo, Siria
    RegolamentoDiscussione
    Commenta via FacebookCommenta via Sputnik