09:01 21 Novembre 2017
Roma+ 8°C
Mosca0°C
    Putin all'ONU

    “Con le azioni di Putin la Russia ha dimostrato all'Occidente di valere”

    © AFP 2017/ DON EMMERT
    Politica
    URL abbreviato
    81894442

    Settembre 2015 è diventato il momento in cui hanno di nuovo iniziato ad ascoltare la Russia, scrive l'editorialista di “Forbes” Kenneth Rapoza. Secondo lui, il successo di Vladimir Putin in Siria ha ricordato all'Occidente la necessità di tener conto della posizione di Mosca.

    Piaccia o meno ai leader occidentali, la Russia deve essere presa sul serio, scrive in un articolo per "Forbes" Kenneth Rapoza.

    Secondo il giornalista, hanno di nuovo a fare i conti con la Russia dallo scorso settembre, quando il presidente Vladimir Putin è riuscito ad ottenere notevoli successi in politica estera. Secondo Rapoza, questi progressi potrebbero portare alla revoca delle sanzioni.

    "L'Occidente ascolterà Russia o oppure Mosca inizierà ad ignorarlo e fare quello che vuole. E' quello che è successo con l'operazione militare russa in Siria," — scrive Rapoza.

    L'intervista di Vladimir Putin alla CBS, il suo discorso all'Assemblea Generale delle Nazioni Unite sulla lotta contro il terrorismo in Siria, i cambiamenti della posizione di Francia e Germania sull'Ucraina suggeriscono che la Russia è uscita dall'accerchiamento e si sono messi ad ascoltare Putin, ritiene l'autore dell'articolo.

    In particolare, secondo l'analista di "Forbes", l'incontro di Parigi del quartetto della Normandia ha evidenziato che sulla crisi ucraina la Francia e la Germania sono più inclini alla posizione della Russia, insistendo sulla realizzazione di "Minsk-2" e sullo svolgimento delle elezioni nel Donbass. Molto probabilmente Kiev dovrà rassegnarsi.

    "La mappa politica del mondo è ancora diviso tra l'Occidente e la Russia", — afferma Rapoza.

    Tags:
    Accordi di Minsk, Geopolitica, Politica Internazionale, Diplomazia Internazionale, Occidente, sanzioni antirusse, raid della Russia in Siria, Gruppo "Normandia", ISIS, Vladimir Putin, Siria, Donbass
    RegolamentoDiscussione
    Commenta via FacebookCommenta via Sputnik