06:42 25 Novembre 2017
Roma+ 11°C
Mosca-5°C
    Migranti al confine serbo-ungherese

    Slovacchia, “l'Europa non è un bancomat”

    © REUTERS/ Marko Djurica
    Politica
    URL abbreviato
    0 52512

    In corso il vertice dei Paesi del gruppo Visegrad. Tra pareri discordanti, la Slovacchia ricorda gli aiuti ricevuti dai Paesi dell'Europa centro orientale.

    Nella cittadina ungherese di Balatonfured, proseguono i colloqui tra i presidenti dei Paesi membri del Gruppo di Visegrad, Polonia, Repubblica Ceca, Ungheria e Slovacchia.

    Ai lavori, oggi si è aggiunta la presidente croata, Kolinda Grabar-Kitarovic, la quale si è subito scontrata con il capo di stato ungherese, Janos Ader, sulla gestione della crisi migratoria.

    Secondo quanto riporta l'emittente di stato ceca Cesky Rozhlas, la presidente croata ha espresso disapprovazione alla proposta di dislocare l'esercito ai confini croati, ma ha tuttavia convenuto che la crisi migratoria non è risolvibile con un accordo tra due Paesi.

    Andrej Kiska, presidente della Slovacchia, ha condannato l'opposizione di Repubblica Ceca e Ungheria nei confronti del sistema Ue di suddivisione obbligatorio in quote dei rifugiati. Per Kiska le quote non sono una violazione della sovranità tra i paesi, come invece ritiene Milos Zeman, presidente della Slovacchia, bensì un invito alla solidarietà tra essi.

    "L'Europa non e' un bancomat," ha dichiarato Kiska. "Molti nell'Europa centro orientale sono stati pronti a chiedere aiuto nel momento del bisogno, e ora lo negano quando in difficoltà sono i nostri partner internazionali" prosegue il presidente slovacco, alludendo ai programmi di sviluppo economico promossi dall'Europa in favore dei paesi V4.  

    Correlati:

    Migranti, al via i primi ricollocamenti in UE
    Migranti, Merkel: Non abbiamo lasciato sola l'Italia
    Il piano UE per i migranti
    Ue, non c'è accordo sui migranti
    Tags:
    Unione Europea, Kolinda Grabar-Kitarović, Crisi dei migranti, Gruppo Visegrad, Janos Ader, Andrej Kiska, Polonia, Repubblica Ceca, Ungheria, Slovacchia
    RegolamentoDiscussione
    Commenta via FacebookCommenta via Sputnik